Il finale allo Sterlino e’ amaro: passa Bogliasco 9-11 

La Rari Nantes Bologna conduce ma l’ultimo parziale risulta fatale 

credit (foto Rari Nantes Bologna

Il sabato allo Sterlino è vietato ai deboli di cuore: dopo un match emozionante, Bogliasco torna a casa con tre punti fondamentali ai fini della bassa classifica. La Rari Nantes Bologna gioca tra le mura amiche partendo bene, ed a 40” dall’inizio della partita si porta in vantaggio con capitan Perna che, di potenza buca Uccella; Bogliasco si risveglia dal torpore iniziale e Millo, di furbizia, segna su uomo in più superando con un no-look il braccio del difensore. Il punteggio resta stabile sull’1-1 fino al gol di Repetto che sigla, ad un minuto dalla fine del primo tempo, il 2-1 per le padrone di casa.

Il secondo tempo si apre con una serie di errori da parte di entrambe le squadre, ma Riccio è brava a raccogliere un passaggio sotto porta e non fa fatica a segnare il pareggio per la squadra ligure. Nell’azione successiva tuttavia Lekness con una splendida girata regala nuovamente il vantaggio alla squadra di casa, ma il Bogliasco ribatte in contropiede con Rosta che butta alle spalle di Sesena il 3-3. Il portiere bolognese si supera e para due tiri insidiosi destinati probabilmente al sette, ma non può nulla sul contropiede di Di Maria che sigla il vantaggio ospite per 4-3, con cui le due squadre vanno al cambio campo.

Repetto, ad inizio terza frazione, insacca con uno splendido tiro sopra la testa del portiere su azione ad uomo in più e Sesena, con una doppia parata, difende la squadra bolognese dagli attacchi bogliaschini. Lekness raddoppia il bottino di giornata ancora da posizione di centroboa ma Cuzzupè, con una bellissima realizzazione, col suo braccio mancino incrocia da posizione uno, portando, ancora una volta, il Bogliasco al pareggio. Uccella difende molto bene la porta ligure dagli attacchi delle bolognesi, arrivando a parare il rigore (ben guadagnato dalla compagna Lekness) del capitano bolognese Perna. De Vincentiis di prepotenza si porta sotto porta e segna con caparbietà il gol del 6-5, ma Rogondino su rigore riporta il punteggio in parità: il terzo tempo si conclude sul punteggio di 6-6.

De Vincentiis pesca il gol in superiorità numerica portando a due le segnature di giornata e regalando il nuovo vantaggio alle felsinee, ma Paganello da palo scaglia in porta il 7 pari. Ci pensa la baby prodigio Lepore a segnare per la Rari a 4 minuti dalla fine del match, ma la solita Cuzzupè in superiorità segna il nuovo pareggio bogliaschino ribadito poi su rigore da Rogondino che porta a due il suo personale di giornata e porta il suo team in vantaggio sul punteggio di 8-7. Millo ad un minuto dalla fine con una parabola perfetta batte Sesena e sembra chiudere la partita, ma Repetto è fredda e in superiorità segna il -1 bolognese. La Rari ingenuamente pasticcia nel finale e Carpaneto segna con facilità il definitivo 11-9 ligure.

Il risultato è amarissimo, perché le bolognesi hanno condotto per quasi tutta la partita contro un Bogliasco mai arrendevole e caparbio nel rimanere agganciato per tutto il match alla squadra di casa. Dopo le sconfitte con Rapallo e Como, la Rari Nantes ha pagato la poca lucidità nel finale di partita e la poca esperienza di momenti decisivi del match. La strada è giusta, ma le ragazze di Posterivo hanno adesso assoluto bisogno di fare punti nelle prossime partite per non presentarsi a bocca asciutta ai match veramente complicati che le aspettano alla fine del girone d’andata.

Il tabellino

RARI NANTES BOLOGNA 9

NETAFIM BOGLIASCO 1951 11

RN BOLOGNA: Sesena, Repetto 3, Perna 1, Lekness 2, Mazzia, Musso, Morselli, Lepore 1, Marchetti, De Vincentiis 2, Altamura, Toth, Allotta. All. Posterivo.

NETAFIM BOGLIASCO 1951: Uccella, Riccio 1, Di Maria 1, Cuzzupe’ 2, Mauceri, Millo 2, Rosta 1, Rogondino 2, Paganello 1, Cavallini, Carpaneto 1, Spampinato, Sokhna. All. Sinatra.

Arbitri: Gomez e Ialeggio.

Note: parziali 2-1, 1-3, 3-2, 3-5.