Pallanuoto, serie C

I giallorossi, decimati dagli infortuni, devono arrendersi alla superiorità della squadra marchigiana.

Dopo una settimana molto difficile a causa della chiusura della piscina di Ravenna, i giallorossi si arrendono solo nell’ultimo periodo di gioco

Ravenna Pallanuoto – Osimo Pirates: 316 (2-0, 22, 02, 10)

Ravenna Pallanuoto: Delli Carri, Giulianini (1), Caputi, Merlo, Catalano, Baroncelli (2), Allegri, Valentini, Bartocci, Aldini, Amore, Agatensi. All. Lorenzo Dradi.

Osimo Pirates: Ricciotti L., Marcucci (1), Bersacchia L. (2), Buccolini (2), Passeggio, Tanda, Marini (3), Frati (3), Ricciotti A. (1), Bersacchia F., Vaccarini (1), Paoloni (3). All. Eugenio Martedì

Arbitro: Del Prete

Nel girone di andata, la formazione ravennate aveva perso di misura (5-4 il punteggio finale) sul campo della capolista Osimo Pirates, ma le cose sono cambiate molto in queste ultime settimane.

Purtroppo, la lista degli infortunati si è allungata ulteriormente (Tirelli, Barboni e Monteleone, per acciacchi vari, non sono potuti essere della partita, così come Guernaccini, Ciccone e Miglio), lasciando a disposizione di mister Dradi (Cukic risulta ancora squalificato) una formazione composta da molti ragazzi giovanissimi della categoria under 16.

A difendere la porta ravennate è stato schierato Andrea Delli Carri, ragazzo pugliese al suo esordio in serie C.

Venendo alla cronaca, i giallorossi in avvio trovano difficoltà ad affrontare la difesa a zona avversaria e non riescono ad impensierire il portiere avversario mentre devono subire tre reti, di cui due in inferiorità e una in contropiede quasi allo scadere del periodo.

Le rotazioni di Dradi, indispensabili per far rifiatare i propri giocatori, coinvolgono tutti gli effettivi, compresi i giovanissimi Agatensi, Bartocci, Amore e Caputi, tutti classe 2008 e, inevitabilmente, il divario con la squadra che sta dominando il campionato si allarga.

I giallorossi vanno a segno con Giulianini al termine di una azione ben orchestrata contro la zona avversaria e due volte con Baroncelli che sorprende il portiere avversario dalla distanza.

Gli avversari però dilagano è il risultato finale dice 16-3 a favore degli ospiti.

Mister Dradi: “Sapevamo che la partita sarebbe stata difficilissima, anche con la squadra al completo, perché gli avversari di oggi stanno dominando il campionato e sono attrezzati per il salto di categoria. Da parte nostra, abbiamo cercato di tenere il campo nella maniera migliore possibile e attratti ci siamo anche riusciti. Comunque, abbiamo colto l’occasione per dare minuti ai ragazzi delle giovanili, che non hanno assolutamente sfigurato.“

Da segnalare anche un tiro di rigore parato da Andrea Delli Carri, che ha saputo difendere egregiamente i pali della porta ravennate.

La prossima settimana i giallorossi osserveranno il turno di riposo per tornare in acqua sabato 18 giugno alle ore 18:15 alla Gambi contro la Rari Nantes Bologna, seconda in classifica, sperando di recuperare qualche effettivo.

Nella foto Andrea Delli Carri, ottimo il suo esordio con un rigore parato

Classifica:

Osimo Pirates 36 punti

Rari Nantes Bologna 30 punti

Jesina Pallanuoto 29 punti

PN Tolentino 28 punti

Ravenna Pallanuoto 19 punti

US Persicetana 12 punti

Blu Gallery San Severino 10 punti

Team Marche Moie 9 punti

NC Faenza 0 punti