Missione compiuta per il Ponte Casa D’Aste che vincendo 60-73 in casa diAlpo si garantisce l’accesso alle semifinali playoff. Partita oltremodosolida per le ragazze di coach Pinotti che rimangono in controllo pertutto l’incontro passando il turno con pieno merito.

Partenza equilibrata con le milanesi che cercano subito il minibreak condue canestri rapidi di Madonna e Toffali a cui fa però seguito ilpareggio di Alpo che si fa trascinare da Marangoni la quale a 3 minutidalla fine del quarto ha preso oltre la metà dei tiri della squadra. Èperò Diene a segnare l’ultimo canestro del quarto che vale il 18-16Alpo.

Due triple consecutive di Madonna riportano velocemente le milanesi invantaggio, a dare manforte alla 77 delle Orange una super Novati chetrova a sua volta 4 punti consecutivi che valgono il 20-26 che forza ilcoach di Alpo al time-out. Al ritorno in campo aumenta l’intensitàfisica e con essa gli errori delle due squadre. Il Time-Out chiesto dacoach Pinotti riordina le idee del Sanga che vola sul +10 grazie ad unparziale di 7-0. È però delle padroni di casa l’ultima fiammata che con
Marangoni e Diene fissano il punteggio sul 30-35 con il quale si va allapausa lunga.

Al rientro in campo le padroni di casa riportano subito il punteggio inparità ma le triple di Zelnyte e Madonna danno il là al break Orange chevale il +12. Marangoni e Mancinelli reagiscono per le veneteriportandole sul -7 con cui si va all’ultimo riposo.

Nel quarto periodo le triple di Toffali e Novati portano le Orange su+14 e sulle tribune si comincia a pensare che il match sia chiuso maRosignoli e Marangoni tengono vive le speranze di Alpo che si riportasul -8. Madonna segna la tripla che ridà respiro al Sanga e mentreMarangoni cerca con ostinazione la via del canestro la tripla diBeretta chiude di fatto il match quando mancano 90 secondi da giocare.

Coach Franz Pinotti a fine partita dichiara: “Loro sono partite fortemostrando tanta intensità a livello fisico e questo ha reso l’inizio piùcomplicato; abbiamo resistito alla prima ondata e dopo abbiamo avutosempre il pallino del gioco in mano con una bella prova di squadra doveognuna ha portato il proprio mattoncino. Sono soddisfatto dellaprestazione e credo ci siano ancora dei margini di miglioramento. Adessoci aspetta una serie contro una squadra che è una spanna sopra le altrecome Crema. Loro partono sicuramente favorite, molto più dello scorsoanno quando riuscimmo nell’impresa di eliminarli… In campionato siamoriusciti a farci rispettare. I playoff sono sempre affascinanti e iosono molto contento delle ragazze che alleno, sono un gruppomeraviglioso”.

Tabellino

MEP Alpo: Marangoni 23, Packovski , Rosignoli 10, Pachera ne, Diene 7,Soglia 4, Furlani ne, Vitari 2, Mancinelli 10, Franco ne, Franchini ne.

Il Ponte Casa D’Aste: Toffali 18, Novati 14, Guarneri 14, Beretta 3,Viviani, Laube ne, Penz, Zelnyte 9, Angelini ne, Madonna 15.