Donati oltre 500 Kg di prodotti alimentari che saranno distribuite tra le famiglie indigenti del vibonese. 

Ancora una volta i giocatori della Tonno Callipo Volley si sono superati: l’impegno nel sociale, in collaborazione con l’Associazione Valentia, ha portato a raccogliere oltre 500 kg di prodotti alimentari da destinare alle famiglie bisognose. Così il pomeriggio di lunedì 20 dicembre al Centro Commerciale Vibo Center ha fruttato 5 quintali di beni di prima necessità grazie alla risposta massiccia di tutto il territorio. Un evento all’insegna della solidarietà e della fratellanza che si è rivelato un atto di fiducia nei confronti dei volontari dell’Associazione Valentia e della squadra del presidente Pippo Callipo da parte della collettività proveniente da tutto il comprensorio vibonese e dei numerosi amanti della pallavolo.
I giocatori giallorossi oltre ad intrattenersi a parlare con i clienti del Vibo Center, sono scesi in campo per spiegare loro l’importanza di fare beneficenza e aiutare le famiglie in difficoltà del territorio. Un pomeriggio che ha evidenziato ancora una volta l’animo sensibile degli atleti della Tonno Callipo Volley, protagonisti in Superlega e vanto della Calabria sportiva.
Non sono mancati i selfie dei tantissimi appassionati di sport con i campioni giallorossi. L’iniziativa “Fai squadra con Noi”, che rientra all’interno di una serie di eventi legati alla valorizzazione del territorio in chiave sociale e culturale, arriva proprio a ridosso delle festività di Natale e accresce ancora di più l’impegno umano e morale della società calabrese.

L’atleta Luka Basic spiega l’iniziativa ad una cliente

I prodotti alimentari raccolti sono già stati consegnati a don Maurizio Macrì, viceparroco della Chiesa di Santa Maria Maggiore e San Leoluca di Vibo Valentia che ha commentato: “Lo stato di povertà di numerose famiglie è stato acuito dalla pandemia. Nell’ultimo anno sentiamo molto l’esigenza di sostenere le persone in un momento in cui si è perso il lavoro e si è dovuto far fronte a tanti problemi di salute. Alcuni di loro bussano alla porta della parrocchia per chiedere aiuto, altre volte siamo noi a conoscere personalmente le situazioni di disagio e cerchiamo di dare il nostro aiuto con discrezione rispettando il loro modo di vivere la necessità con molta dignità”. Infine un plauso agli artefici della raccolta: “Apprezziamo l’impegno costante dei ragazzi dell’Associazione Valentia. La loro è una partecipazione attiva per rispondere ai bisogni del territorio durante tutto l’arco dell’anno. La bella sorpresa è stata vedere gli atleti della Tonno Callipo schierati in prima linea in questa iniziativa. Si sono rivolti alla gente con grande cuore e spirito di carità: hanno dimostrato di essere persone visibili al servizio degli invisibili. Il mio ringraziamento e quello di don Antonio Purita va a tutti loro”.