Il pilota di Curtarolo è il numero uno, portando in dote a Funny Team il titolo firmato oltre confine grazie a tre vittorie e due secondi posti, su cinque eventi disputati.

Cambiano gli scenari, si alternano gli attori protagonisti ma il denominatore comune rimane sempre lo stesso ovvero che Funny Team si conferma, ancora una volta, ai massimi livelli ogni qualvolta schieri i propri portabandiera.

Nel recente fine settimana, al Formula Driver Nagrada Grobnika, la scuderia di Abano Terme ha festeggiato la vittoria nella FIA HAKS Formula Driver Kup di Franco Giacomazzi, autentico mattatore della serie oltre confine con tre vittorie assolute e due secondi posti su altrettante trasferte affrontate, l’ultima delle quali conclusa sul gradino più alto del podio in quel di Grobnik.

Per il pilota di Curtarolo, alla guida della consueta Lancia Delta Evo Proto, un epilogo da ciliegina sulla torta, due le manche vinte sul tracciato croato contro oltre duecento piloti provenienti dalla Slovenia, dall’Austria, dall’Italia oltre all’agguerrita concorrenza locale.

Un titolo, unito al trionfo in classe 6, che si traduce in una splendida doppietta consecutiva, ricordando la firma nell’albo d’oro del 2019 da parte del compagno di colori Marco Tessari.

Una gara combattuta e sudata” – racconta Giacomazzi – “ma, alla fine, ce l’abbiamo fatta e posso urlare a tutto il mondo la mia vittoria assoluta nell’HAKS Formula Driver Kup 2021. Dopo l’infortunio dell’amico e compagno di scuderia, Marco Tessari, ero il solo a poter continuare la tradizione positiva per Funny Team e la pressione era tanta. Un anno veramente fantastico, tanti avversari d’onore incontrati con i quali abbiamo lottato mettendo il rispetto e la sportività, prima di tutto. Dopo ventidue anni nel mondo delle corse ho coronato il sogno di ottenere il numero uno. La mia Delta è stata impeccabile, sempre al top e non mi ha mai abbandonato. Grazie a tutti, al presidente Flavio ed a tutta la scuderia. Grazie ai partners, agli amici, a Preparazione Soretti, al promotore Alen Prodan, ad Ana Pisak, ad Haijdi ed a tutto lo staff.”

Gioia incontenibile ulteriormente rafforzata da un ottimo terzo gradino del podio in classe 6, sesto assoluto, nel Prvenstvi Istarske Riviere per uno Steev Zanta spesso bersaglio della sorte.

Quinto nella generale e secondo di categoria, dopo la prima manche, il pilota di Bicinicco accusava la rottura del differenziale della sua Renault 5 GT Turbo, sul secondo passaggio, consolandosi con un bilancio nella serie che rilancia le ambizioni per la prossima stagione.

Abbiamo chiuso terzi di classe e sesti assoluti in campionato” – racconta Zanta – “e, calcolando le varie sfortune avute, direi che va bene così. Peccato per aver chiuso con un ritiro qui ma l’esperienza maturata quest’anno è davvero tanta. Abbiamo apportato tante novità alla vettura e, piano piano, ho cercato di capire come sfruttarla. Grazie a chi mi ha sostenuto.”

In quel dell’Autodrom Grobnik si è rivista anche Marica De Agostini, quinta di classe 5 e terza tra le dame sulla Renault Clio Cup, emozionata nel calcare un tracciato dalla lunga tradizione.

Con la testa ed il cuore concentrati al compagno di vita, il neo laureato campione Giacomazzi, la pilota di Curtarolo si è goduta in pieno, tra mille emozioni, ogni passaggio sulla pista croata.