SABATO 20 NOVEMBRE A GIAVENO UN INCONTRO DIVULGATIVO SUGLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTÀ

Sabato 20 novembre alle 15 all’istituto Giacinto Pacchiotti di Giaveno si parlerà del recupero degli animali selvatici feriti nell’ambito del progetto “Salviamoli insieme” della Città Metropolitana di Torino. L’Unitre Giaveno Val Sangone ha chiamato a parlare del tema “I Selvatici in difficoltà. Storie di 30 anni di recuperi” Leone Ariemme, già agente faunistico-ambientale e ora consulente della Città Metropolitana, la cui esperienza professionale è ricca di episodi curiosi, talora affascinanti e talora commoventi. Lo spunto per organizzare l’incontro è nato dall’interesse suscitato tra gli studenti dell’Unitre giavenese da una lezione di etologia tenuta dal docente Mauro Moretta nel mese di ottobre.

“Come annunciato con l’apertura e la ripresa dei corsi e delle attività dell’Unitre Giaveno Val Sangone, il nostro proposito è di presentare accanto alla consueta programmazione didattica una serie di appuntamenti di approfondimento con esperti e appassionati, per un accrescimento di opportunità di conoscenza e di socialità per gli iscritti e per tutti coloro che vorranno partecipare. – sottolinea la Presidente Alessandra Maritano – Ci è parso molto interessante ospitare Ariemme, che in oltre trent’anni ha recuperato e liberato una quantità incredibile di animali: rapaci, lupi, cervi ma anche serpenti esotici e altre specie”.

Il segreto del successo tecnico, ma anche dell’attenzione dell’opinione pubblica per il lavoro degli agenti faunistico-ambientali di quella che ora si chiama Funzione specializzata Tutela Fauna e Flora, risiede nella passione personale, supportata da un’approfondita conoscenza scientifica del mondo animale e dell’etologia delle varie specie. Tra gli interventi che hanno maggiormente “fatto notizia” si ricordano il salvataggio di un gipeto che era stato predato da un’aquila reale, il recupero di un cervo caduto in un burrone, la cattura di Wolverine, un lupo rinvenuto ferito a Borgone, o quella di una lince europea che era scappata da un proprietario che la teneva illegalmente in salotto. Leone Ariemme è in pensione da un paio di anni anni ma continua a collaborare con la Città Metropolitana di Torino in qualità di consulente e a tenere incontri divulgativi rivolti alla cittadinanza.

L’evento di sabato 20 novembre è patrocinato dalla Città Metropolitana di Torino ed è ad accesso libero, ma con un numero limitato di posti, per garantire il rispetto delle regole anti-Covid. Coloro che desiderano partecipare dovranno essere in possesso del Green Pass e prenotarsi, inviando una mail all’indirizzo mail@unitregiaveno.it