IREN PALLACANESTRO REGGIANA IO TIFO PULITO

Nella splendida location della centrale idrica Reggio Est, Pallacanestro Reggiana ed IREN hanno presentato la loro partnership, che si svilupperà nel progetto “Io Tifo Pulito”, nato in collaborazione con “Scuola di Tifo”.
Presente alla conferenza stampa l’Assessore allo Sport del Comune di Reggio Emilia Raffaella Curioni, che ha così esordito: “Questa partnership tra Iren e Pallacanestro Reggiana è importante perché ha una valenza sia sportiva che educativa. Lo sport ha questa responsabilità: non solo cercare di raggiungere la vittoria, ma tramettere anche i buoni valori ai più giovani. Gli atleti sono esempi straordinariamente importanti per le nuove generazioni e mi fa molto piacere che, in questa fase di ripartenza dopo un periodo così difficile, lo sport abbia una posizione centrale”.

 

È stato poi il turno di Arturo Bertoldi, Responsabile di Eduiren, Educazione Ambientale di Iren: “Con l’edizione di quest’anno di “Io Tifo Pulito” si rinnova un importante rapporto con Pallacanestro Reggiana che ci ha già permesso di diffondere nelle scuole, attraverso modalità non tradizionali, i valori della sostenibilità. Insieme abbiamo dimostrato che “imparare divertendosi è possibile”. Quest’anno avremo una doppia sfida. Partendo da “La Challenge” il nostro omonimo cortometraggio, prodotto insieme a Giffoni Hub, i piccoli tifosi dovranno impegnarsi per trovare soluzioni per un futuro più sostenibile. Dalla palestra alla casa, passando dalla scuola. La sfida è aperta”.
Per la società biancorossa, ha parlato l’AD Alessandro Dalla Salda: “Ringrazio prima di tutto Iren per questa partnership, importante per noi sia dal punto di vista economico, ma anche per poter rilanciare questa bella iniziativa, dopo lo stop dovuto alla pandemia. I nostri atleti sono professionisti di alto livello che hanno nel rispetto delle regole, nella disciplina e nel lavoro di squadra i valori base da trasmettere ai giovani. Siamo contenti di ritornare nelle scuole con quella che una volta era Educazione Civica ed oggi diventa ambientale. La speranza è che questo entusiasmo si riversi poi all’interno del palasport, grazie anche a quello gli studenti impareranno attraverso questo progetto”.
Successivamente, è stato il turno di Emanuele Maccaferri di “Scuola di Tifo”, che ha illustrato dettagliatamente l’iniziativa: “I ragazzi parleranno con i giocatori dei valori fondanti del tifo: come farlo nel modo corretto, a sostegno della propria squadra e non contro gli avversari. Lo metteranno in seguito in pratica direttamente in campo ed infine, uniremo pallacanestro ed educazione ambientale in un ultimo gioco, dove i bambini dovranno fare canestro nel giusto bidone della raccolta differenziata, con i differenti materiali. Non ci fermeremo solamente alle scuole elementari cittadine, ma gireremo tutta la provincia. Ogni classe che parteciperà ad “Io Tifo Pulito” potrà poi assistere gratuitamente ad una partita della Pallacanestro Reggiana”.
Per Pallacanestro Reggiana erano presenti all’evento anche Leonardo Candi, Mouhamet Diouf, Federico Bonacini e Bryant Crawford.
Proprio il capitano biancorosso Leo Candi ha parlato, concludendo così la conferenza, della sua esperienza con “Io Tifo Pulito”: “Mi vengono in mente due parole: divertimento e responsabilità. Ho sempre passato momenti felici insieme ai bambini delle scuole, per me è un piacere partecipare a queste iniziative. Dall’altro lato, penso che noi giocatori abbiamo una grossa responsabilità nei confronti dei più piccoli: siamo coloro che devono veicolare e dar loro l’esempio di quali siano i valori corretti sia in campo, che nel comportamento nella vita di tutti i giorni”.