SINERMATIC OZZANO – ANDREA COSTA IMOLA 74 – 71

Parziali: 14-24; 9-12; 25-19; 26-16

OZZANO: Landi, Folli 10, Iattoni 2, Cisbani ne, Klyuchnyk 2, Chiappelli 16, Barattini 6, Ceparano 6, Bonfiglio 14, Lasagni 18, Martini – All. Loperfido; Vice Pizzi

IMOLA: Wiltshire 2, Fazzi 4, Guidi 5, Trapani 16, Carnovali 14, Calabrese, Corcelli 12, Vigori 8, Cusenza ne, Trentini 8 – All. Grandi

Nuovo mercoledì di amichevoli al Pala Arti Grafiche Reggiani. I ragazzi della Sinermatic hanno affrontato nell’ultimo test match prestagionale l’Andrea Costa Imola, avversario che tornerà in Viale 2 Giugno in campionato il prossimo 18 Dicembre, quando la posta in palio sarà davvero alta.

I New Flying Balls di coach Loperfido e i romagnoli allenati dall’ex coach ozzanese Federico Grandi si sono divisi due quarti a testa, con il punteggio complessivo che a conti fatti ha premiato i locali per 74 a 71.

Assenti gli infortunati Misljenovic e Galletti da una parte, Cusenza in panchina per onor di firma dall’altra, il primo quarto si apre con un bel break Sinermatic firmato Ceparano-Bonfiglio e dopo 2’30” Ozzano vola sul 10-2 costringendo coach Grandi al time out. Minuto di sospensione che fa molto bene agli imolesi, che difendono per il resto del quarto alla morte mandando in tilt l’offensiva ozzanese. Negli ultimi 7 giri di lancette Corcelli e compagni rifilano un parziale di 4 a 22 che fissa il punteggio del primo quarto sul 14 a 24 in favore dei romagnoli, trascinati da un Trapani sugli scudi autore di ben 11 punti.

I New Flying Balls continuano a faticare nel secondo periodo, diverse banali palle perse e distrazioni che mandano su tutte le furie coach Loperfido. Imola però non ne approfitta più di tanto e non trovano la via del canestro con la stessa frequenza del primo quarto. La seconda frazione si archivia con un misero 9-12 sempre a favore degli ospiti per il complessivo +13 Imola.

Nel terzo quarto l’intensità difensiva imolese cala, ed Ozzano riesce finalmente a ritrovarsi. La coppia Bonfiglio-Chiappelli comincia a trovare feeling con la retina, e nell’ultima parte della frazione arrivano due triple firmate dallo stesso Bonfiglio e Lasagni che fissano il punteggio sul 25-19 per la Sinermatic.

La tripla sulla sirena di Lasagni accende la stessa guardia tiratrice ex Torrenova, tant’è che nell’ultimo quarto sarà protagonista di ben 3 canestri dalla lunga distanza. Se ai suoi canestri si aggiungono quelli di Chiappelli, Ozzano non ha problemi a respingere i tentativi di rimonta imolese di Carnovali e Corcelli. I padroni di casa riescono a vincere 26 a 16 il periodo, con il punteggio complessivo che si rovescia sorridendo agli ozzanesi per 74-71 finale.

Nonostante la vittoria maturata, coach Loperfido non è soddisfatto di ciò che ha visto sul parquet del Pala Arti grafiche Reggiani, reputando questa prestazione come “un passo indietro” rispetto all’amichevole disputata a Cesena. Ecco le sue parole nel post partita: “Dopo i primi due minuti abbiamo avuto un approccio inaccettabile che ci ha portato ad una prestazione per almeno 25 minuti davvero difficile da commentare, anche in questo periodo dell’anno dove siamo nuovi e in costruzione. C’è stata troppa disattenzione e superficialità fin a metà del terzo quarto. Prendo invece buono il fatto di aver vinto la partita, e di aver provato ad essere compatti come squadra, e cercare di aggiustare ciò che non stava funzionando. A dieci giorni dall’inizio del campionato dobbiamo farci due domande su chi vogliamo essere, e se vogliamo essere meglio di quelli che siamo stati stasera dobbiamo darci delle risposte in fretta e cominciare a tenerci di più e avere cura della nostra “creatura”, che a me piace ma ha bisogno di crescere tanto. Partite come quelle di stasera in campionato non ci verranno concesse da nessuno, per me questo è un passo indietro rispetto alle amichevoli della scorsa settimana. Lasciamo questa partita alle spalle, reagiamo insieme e lavoriamo sodo in palestra.”