Una lunga e coraggiosa cavalcata solitaria è stata premiata con la vittoria: obiettivo traguardo raggiunto sulle strade di Montecosaro per Emanuele Ansaloni che ha scritto il proprio nome nell’albo d’oro del Trofeo Santissima Addolorata.

Organizzata dalla Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano e in ricordo di Gianfranco Centioni, Silvio Peroni, Antonio Angeletti, Andrea Capozucca e tutti gli storici componenti del Comitato Giovani Allegri, la 24°edizione presentava un percorso di dieci giri di un circuito molto movimentato di circa 11 chilometri dove si sono dati battaglia una cinquantina di partecipanti in rappresentanza di nove team.

Le prime scaramucce nella parte iniziale con Matteo Carboni (Biesse Arvedi), Pietro Di Genova (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano), Marco De Angeli (#Inemiliaromagna), Nicolò Di Gaetano (Aran Cucine Vejus) e Alessandro Capoferri (Team Falgiani-Marco Pantani), tra i più attivi nel promuovere la fuga. Su di loro si sono successivamente riportati Emanuele Ansaloni (#Inemiliaromagna), Emanuele Tarozzi (#Inemiliaromagna), Davide Pinardi (#Inemiliaromagna) e Riccardo Ciuccarelli (Biesse Arvedi).

Dopo sei giri sono diventati nove i battistrada con il gruppo degli inseguitori guidato dagli atleti della MG K Vis-Vpm a 2 minuti di ritardo, mentre i tre traguardi volanti di giornata hanno premiato come vincitori Capoferri, Tarozzi e Ansaloni.

Negli ultimi due giri è salito in cattedra Ansaloni con la squadra di #InEmiliaRomagna ad ostacolare i tentativi di rincongiungimento, operati più volte, da Di Genova, Carboni e Ciuccarelli.

Gli ultimi 25 chilometri sono stati un monologo per Ansaloni che ha gestito in totale solitudine il margine che al traguardo è stato superiore ai due minuti con la seconda piazza di De Angeli e la terza di Di Genova che si è laureato neo campione regionale FCI Marche per la categoria élite. Molto sfilacciati gli altri corridori con la 14°posizione di Filippo Dignani (Work Service Group Dynatek Vega) premiata dalla conquista della maglia di campione regionale FCI Marche tra gli under 23, al primo anno al debutto in questa categoria.

Con il conteggio di tutti i migliori piazzamenti tra la gara di Montecosaro e le due precedenti di questo 2021 (cronoscalata Sarnano-Sassotetto e Trofeo Montegranaro), a cura della Calzaturieri Montegranaro, è stato Di Genova ad ottenere il primato al Challenge Michele Gismondi (intitolato allo storico campione veregrense, fedele gregario di Fausto Coppi negli anni cinquanta) davanti a Manuele Tarozzi.

Nato a Rimini nel 2002 ma marchigiano di residenza a Monte Grimano Terme nel pesarese (ai confini con l’Emilia Romagna e non molto lontano dalla Repubblica di San Marino), Ansaloni ha ottenuto la prima vittoria stagionale su strada ed aveva già vinto nelle Marche l’edizione 2019 della Notturna di Gabicce Mare a Case Badioli: “Sono partito in solitaria ed ho gestito le mie forze perché sapevo che sul muro finale dovevo fare ancora molta fatica. Una vittoria che dedico alla mia famiglia, alla mia squadra e in modo particolare a tutti i nostri sponsor che non ci fanno mancare nulla in ogni gara. C’è ancora tempo per fare bene e ritagliarmi ancora tante belle soddisfazioni in questo finale di stagione”.

Seconda piazza per il romagnolo De Angeli: “Abbiamo tenuto alto l’onore della squadra con quattro di noi in fuga. Abbiamo lasciato andare Ansaloni che era sorretto da una grande condizione ed è riuscito a non mollarfino all’arrivo. Siamo stati in giornata di grazia perché ce la siamo giocata nel gruppetto degli inseguitori dove ho avuto la meglio per la conquista del secondo posto”.

Il commento del terzo classificato Di Genova, abruzzese di Tagliacozzo (L’Aquila), vincitore a giugno della cronoscalata Sarnano-Sassotetto: “Purtroppo mi è mancata la vittoria e ci ho provato in tutti i modi e in tutte le maniere. Con quattro corridori della #Inemiliaromagna nel gruppetto davanti, potevamo fare ben poco. In questi frangenti è difficile andare via perché parte uno e poi risponde l’altro. Con i nostri direttori sportivi, noi della Calzaturieri Montegranaro l’avevamo preparata al meglio questa gara nel tentativo di vincerla per la squadra e per i nostri sponsor”.

 

ORDINE D’ARRIVO

1° Emanuele Ansaloni (#Inemiliaromagna) 110 km in 3.02”00 media 36,234 km/h

2° Marco De Angeli (#Inemiliaromagna) a 2’30”

3° Pietro Di Genova (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano) a 2’37”

4° Emanuele Tarozzi (#Inemiliaromagna) a 2’40”

5° Riccardo Ciuccarelli (Biesse Arvedi) a 2’51”

6° Matteo Carboni (Biesse Arvedi) a 4’25”

7° Davide Pinardi (#Inemiliaromagna) a 6’07”

8° Giacomo Villa (Biesse Arvedi) a 6’15”

9° Paolo Riva (#Inemiliaromagna) a 6’20”

10° Andrea Cantoni (#Inemiliaromagna)

11° Alessio Bonelli (Biesse Arvedi)

12° Marco Lolli (Aran Cucine Vejus)

13° Marco Tonti (#Inemiliaromagna)

14° Filippo Dignani (Work Service Group Dynatek Vega)

15° Francesco Binetti (Pro.Gi.T Cycling Team)

16° Nicolò Marabini (#Inemiliaromagna)

17° Edoardo Martinelli (MG K Vis-Vpm)

18° Nicolò Di Gaetano (Aran Cucine Vejus)

19° Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli Team)

 

Credit fotografico Eddy Traini