Sebastian SOLÉ Sir Safety Perugia, Allenamento Sala Pesi e tecnica presso PalaBarton PERUGIA IT, 22 luglio 2020 – Foto: BENDA [Riferimento file: 2020-07-22/NZ6_5162]

“LAVORO E VOGLIA DI FARE SONO ASPETTI CHE NON DOVRANNO MAI MANCARE”

– In gruppo da ieri il centrale argentino, fresco di bronzo con la propria nazionale alle Olimpiadi di Tokio: “L’Olimpiade è stata veramente un sogno ed ancora fatico a crederci fino in fondo. Ed ora sono pronto a mettermi al lavoro qui a Perugia. Abbiamo tanti ragazzi nuovi, c’è un nuovo allenatore, c’è tanta voglia di migliorare, di fare le cose giuste, siamo tutti molto carichi”. Giannelli, che sarà anche capitano, Ricci e Piccinelli nella lista dei 14 azzurri che disputeranno i Campionati Europei al via il primo settembre –

PERUGIA – Volge al termine la seconda settimana di preparazione della Sir Safety Conad Perugia. Doppia seduta di lavoro anche oggi, con sala pesi protagonista al mattino e lavoro tecnico nel pomeriggio al PalaBarton, poi 48 ore di riposo e libertà per i Block Devils concesse da Nikola Grbic che ritroverà tutti lunedì mattina per una nuova settimana di lavoro.
È arrivata ieri sera la notizia delle scelte di Fefè De Giorgi, coach della nazionale italiana, sulla lista dei 14 azzurri che disputeranno la 32esima edizione dei Campionati Europei, in programma dal 1 al 19 settembre in Polonia, Repubblica Ceca, Estonia e Finlandia, con la presenza nel roster definitivo dei bianconeri Simone Giannelli, che sarà anche il capitano della spedizione, Fabio Ricci ed Alessandro Piccinelli.
È arrivato sempre ieri, ma stavolta a Perugia, uno dei pilastri della Sir Safety Conad 21-22. Si è infatti unito al gruppo, dopo il periodo di vacanze concesso dopo le Olimpiadi di Tokio, il centrale argentino Sebastian Solè, fresco dello storico bronzo conquistato con la sua nazionale in terra nipponica.
“L’Olimpiade è stata veramente un sogno ed ancora fatico a crederci fino in fondo. Credo che ogni atleta lavora e sogna di conquistare una medaglia olimpica, raggiungerla è stato per me e per tutti i miei compagni una cosa che penso ci porteremo sempre nel cuore”.
Solè è ora pronto e carico per vivere la sua seconda stagione in maglia bianconera.
“Ho passato un po’ di tempo a casa in Argentina per stare con la mia famiglia ed ora sono pronto a mettermi sotto con il lavoro. Questa estate, anche quando ero in nazionale, mi proiettavo un po’ con la testa qua a Perugia, mi piaceva pensare a questo momento, quello in cui sarei tornato per iniziare la preparazione. Abbiamo tanti ragazzi nuovi, c’è un nuovo allenatore, c’è tanta voglia di migliorare, di fare le cose giuste, siamo tutti molto carichi. Adesso è difficile parlare di stagione. Spero ed auguro a tutti noi che possa essere una stagione vincente, ma sappiamo bene che anche i nostri avversari hanno allestito grandi squadre. Andiamo tranquilli ed umili, con la testa in campo perché c’è tanto da lavorare. Lavoro e voglia di fare sono aspetti che non dovranno mai mancare”.