Coppa Italiana U20 femminile: Si chiude senza gioie il girone, domani gara 9^/10^posto. Per Russo bicchiere mezzo pieno

La Todis Salerno ‘92 chiuderà la Coppa Italiana U20 femminile nei bassifondi. Ha perso anche contro La Molisana Magnolia Campobasso (59-40), dopo i ko contro Stella Azzurra Roma Nord e Castelnuovo Scrivia. Domattina – sabato 26 giugno – alle 12:30 disputerà la partita per decretare nona e decima classificata nel prestigioso torneo al PalaZauli di Battipaglia. Avversario sarà ancora Castelnuovo Scrivia, con l’obiettivo di riscattare la sconfitta di ieri l’altro (44-78). C’è comunque il bicchiere mezzo pieno per coach Valerio Russo: “Sapevamo di dover affrontare il torneo come un test, perché abbiamo giocato con tanti prestiti, senza molto tempo per il necessario rodaggio, al cospetto di squadre che invece hanno un roster consolidato e giocatrici che sono insieme da più tempo. Le tre partite ci hanno dato comunque delle indicazioni e in ognuna c’è stato un piccolo percorso di crescita. Abbiamo visto cose buone contro Campobasso, soprattutto nella prima metà di gara. Proveremo a chiudere nel miglior modo, dando il massimo nella partita per il 9^ e 10^ posto”.
LA PARTITA. Partenza discreta per la Todis, che a metà primo quarto mette il muso avanti di una lunghezza (4-5). Campobasso ha fisicità superiore, ma le granatine se la giocano con grinta soprattutto in difesa. Dopo le prime due partite, migliora anche l’intesa in attacco. Coach Russo ruota subito tanto, anche a causa del gran caldo delle 14:30. Quasi allo scoccare del 10’ la straripante Quiñonez mette l’allungo del 15-12, primo parziale. Alla ripresa Belli segna la tripla della parità. Poi si segna pochissimo: al 15’ è 17-16. La partita si riaccende e diventa divertente: le molisane provano la fuga grazie alla freddezza di Šrot dalla lunetta, ma Belli ancora dalla distanza e poi Basile riportano le campane sul 21 pari a 3’ dall’intervallo lungo. Sciammetta si esalta e serve a Marotta la palla del sorpasso, poi legittimato da Belli, con Edokpaigbe e Trozzola che poi firmano il controsorpasso: 26-25 a metà partita. Al rientro sul parquet la Todis accusa stanchezza e le rossoblu piazzano un inequivocabile 14-0 in 5’ che segna la partita. Coppola sblocca le granatine (40-28) ma a 4’ dalla mezzora è tardi e Campobasso può cominciare l’ultimo quarto sul 44-30. Le molisane arrivano al +20, poi il sussulto d’orgoglio porta Salerno a rosicchiare qualcosa a 5’ dalla sirena (50-38). Ma le energie campane sono finite, le ragazze di Sabatelli dilagano. Finisce 59-40.
“Abbiamo fatto pochi allenamenti insieme, ma nonostante tutto crediamo di aver fatto una buona figura contro Campobasso, soprattutto nei primi due quarti. Siamo state brave a trovare l’intesa giusta in avvio contro una squadra che gioca insieme da tempo e si allena con la serie A. Abbiamo fatto una bella figura nella prima metà, poi abbiamo cercato di tenere, ma non ci siamo riuscite al 100% anche a causa della fisicità superiore delle avversarie. In ogni caso, abbiamo reagito dopo le prime due partite in cui era andata peggio e siamo molto contente di questo”, ha affermato Rosaria Sciammetta ai microfoni di LBF Tv. Classe 2002, la giocatrice ha preso parte al torneo per la Todis Salerno ’92 come prestito dall’Alma Patti.

TABELLINO – MOLISANA CAMPOBASSO-TODIS SALERNO 59-40 (15-12; 26-25; 44-30)
CAMPOBASSO: Šrot 11, Egwoh 9, Quiñonez 17, Falbo, Amatori 8, Del Sole 2, Edokpaigbe 6, Trozzola 4, Pragliola 2, Di Sarno, Moffa, Panichella. All: Sabatelli.
SALERNO: Paragallo 10, Mancuso, Marotta 9, Della Corte, Diouf 4, Belli 8, Sciammetta 3, Ghiran, Basile 2, Gai, Coppola 4, Carfagna ne. All: V. Russo.
ARBITRO: Manganiello di Benevento e Faiella di Salerno