Una esposizione al Museo Piaggio delle motociclette più preziose e rappresentative di Moto Guzzi celebra i cento anni della casa di Mandello del Lario, fondata nel 1921.

È una mostra di straordinario valore storico che, fino al 17 giugno, porta a Pontedera i modelli più preziosi e iconici di Moto Guzzi. Le moto sono parte di un evento itinerante che il Club ACI Storico sta portando in alcune affascinanti location della Penisola per festeggiare il secolo di vita di uno dei marchi più importanti del motociclismo e dell’industria automotive d’Italia.

L’evento, che ha avuto il suo esordio a Milano il 15 aprile, vede protagoniste motociclette che hanno segnato le rispettive epoche, capolavori di ingegno e di meccanica, macchine straordinarie che hanno spesso precorso i tempi e sempre hanno rappresentato esempi di stile e tecnologia. Moto che hanno intrecciato la loro storia con la crescita industriale e sociale d’Italia.

Questi pezzi storici, spesso esemplari unici, si affiancano ad altre straordinarie Moto Guzzi storiche che fanno parte della collezione permanente del Museo Piaggio, tra queste la mitica Otto Cilindri che, a metà anni ’50, rappresentò il progetto più avanzato in termini di tecnologia nel mondo delle corse e ancora oggi stupisce per l’audacia delle sue soluzioni tecniche.

Tra le moto che fino a metà giugno sarà possibile ammirare al Museo Piaggio si ricordano la Sport 500 degli anni ’20, la Sport 15, avveniristica creazione degli anni ’30; il Guzzino degli anni ‘40, il Falcone, entrato prepotentemente nella cultura popolare, il Galletto 192, la V7 Sport che per i ragazzi degli anni ’70 fu un mito di sportività. E ancora la V50, la supersportiva Daytona 1000, per arrivare alle più recenti Griso e la anticonformista MGX-21.

L’evento del Club Aci Storico continuerà con la tappa di Roma (Concorso di Eleganza, Reb Concours, Golf Club Acqua Santa, dal 21 al 23 giugno), per proseguire con una ulteriore serie di appuntamenti nella Capitale, compreso un appuntamento presso l’Autodromo di Vallelunga (11 e 12 settembre), per poi concludersi a Padova dal 21 al 24 ottobre.

Il Museo Piaggio di Pontedera è riaperto al pubblico da febbraio grazie all’adozione di nuove regole di accesso che consentono di tornare a godere di uno spettacolo unico, quello di uno dei più ampi e completi musei motociclistici d’Europa. Per accedere al Museo i gruppi di visitatori devono prenotare il tour telefonicamente, dal martedì al venerdì, allo 0587 27171.

Inoltre, per accontentare le richieste delle migliaia di visitatori che ogni anno popolano le sue grandi sale, il Museo Piaggio è ora visitabile anche on line grazie al Tour Virtuale che “parte” dalla home page MUSEOPIAGGIO.COM e dalle pagine web VESPA.COM e PIAGGIO.COM