6° Concorso internazionale per giovani cantanti lirici

SABATO 22 MAGGIO ORE 18.00
TAM – TEATRO ARCIMBOLDI MILANO

Serata conclusiva della sesta edizione del Premio Etta e Paolo Limiti Opera, all’insegna della speranza e dell’ottimismo.

MILANO – A quasi due anni di distanza dall’ultima edizione torna – dopo lo stop causato dalla pandemia – il Premio Etta e Paolo Limiti Opera, il concorso lirico fondato da Paolo Limiti, amatissimo conduttore TV, in onore della madre Etta, grande appassionata di opera lirica. Sabato 22 maggio alle ore 18.00 andrà in scena la Serata di Gala con la premiazione dei vincitori.

Questa sesta edizione è stata tutta pensata all’insegna della rinascita e della speranza proprio per supportare uno dei settori più colpiti dalla crisi sanitaria internazionale: quello dello spettacolo dal vivo. Per questo motivo sono state fatte delle scelte forti, che possono sembrare quasi azzardate, ma che vogliono dimostrare il carattere ottimista che ha sempre contraddistinto questa manifestazione sin dalla sua nascita.

Primo grande cambiamento rispetto alle passate edizioni riguarda la scelta del teatro in cui si svolge: il più grande di tutti, il Teatro degli Arcimboldi di Milano.

“Più che una sfida, si tratta di una speranza: quella di tornare presto a riempire le platee di tutti i teatri dopo oltre un anno di desolazione e tristezza.” afferma Sabino Lenoci, direttore artistico della manifestazione e storico direttore della rivista L’Opera, “Quest’anno siamo qua, al Teatro degli Arcimboldi, proprio per dare una segnale forte alla città di Milano e all’Italia intera: l’opera lirica è viva, la musica è viva, il teatro è vivo!”.

Come di consueto la finalissima della gara di sabato 22 maggio alle ore 18 sarà organizzata in forma di Gran Gala e sarà aperta al pubblico. A contendersi i 13.000 euro di montepremi saranno i giovani cantanti lirici, provenienti da tutto il mondo, che avranno superato la selezione della giuria del Premio composta dal gotha della lirica internazionale: Dominique Meyer Sovrintendente Teatro alla Scala, Claudio Orazi Sovrintendente Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, Ernesto Palacio Sovrintendente e Direttore Artistico Rossini Opera Festival di Pesaro, Paolo Gavazzeni Direttore Artistico Sky Classica, Curro Sorriano Presidente Amici del Teatro la Maestranza di Siviglia, Dmitry Vdovin Artistic Director – Young Artist Program – Bolshoi Theatre Russia, Macrì Simone Fondazione Teatro Lirico di Cagliari.

Seconda grande novità di questa edizione è la direzione musicale del M° Beatrice Venezi che, reduce dal palco di Sanremo e dai suoi successi internazionali, torna a dirigere l’Orchestra Filarmonica Italiana con la quale accompagnerà le esibizioni dei finalisti in gara e degli ospiti della serata.

Terza e ultima novità rispetto alle passate edizioni è la programmazione di ben tre opere a concorso (Gianni Schicchi, Suor Angelica e Il Tabarro) che verranno messe in scena in autunno in luoghi simbolo della storia e dell’arte lombarda con la regia di Davide Garattini Raimondi.