Italian Pro Tour, Vecchi Fossa sfida Manassero all’Antognolla Alps Open presented by+energia

A Perugia, dal 28 al 30 aprile, il terzo evento dell’Italian Pro Tour e quarto torneo dell’Alps Tour 2021

Per la prima volta l’Antognolla Golf ospiterà un appuntamento internazionale

Sarà sfida show tra Jacopo Vecchi Fossa e Matteo Manassero all’Antognolla Alps Open presented by+energia, terzo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, inserito anche nel calendario dell’Alps Tour, in programma a San Giovanni del Pantano (Perugia) dal 28 al 30 aprile.

Dall’Abruzzo all’Umbria. Dopo l’Abruzzo Alps Open il circuito di gare nazionali e internazionali della FIG – con il supporto dell’Official Advisor Infront – torna protagonista. Sullo scenografico percorso dell’Antognolla Golf, circolo che per la prima volta ospiterà un evento dell’Alps Tour, il terzo circuito europeo, c’è grande attesa per gli azzurri. E’ pronto a rinnovarsi il duello tra Vecchi Fossa e Manassero, tra i più attesi della competizione e rispettivamente al primo e secondo posto dell’ordine di merito dell’Alps Tour.

Saranno 138 i giocatori in gara e l’evento metterà in palio un montepremi complessivo di 40.000 euro (con prima moneta di 5.800).

Vecchi Fossa cerca il tris, Manassero il primo titolo stagionale – Vecchi Fossa torna nel circolo dove, nel 2019, ha vinto il 43° PGAI Championship by+energia. Il 2021 del 26enne di Reggio Emilia è cominciato alla grande. Al Miglianico Golf & Country Club ha vinto le prime due tappe stagionali dell’Italian Pro Tour. Prima s’è imposto (per la seconda volta in carriera) al Campionato Nazionale Open superando al fotofinish Manassero. Poi, approfittando anche dell’assenza del veneto, ha conquistato l’Abruzzo Alps Open. Un exploit – il quinto in carriera da professionista – che gli ha permesso di conquistare, con 8.550.00 punti, il comando della money list del terzo circuito europeo. Dietro di lui, secondo con 8.088.75, c’è proprio Manassero. Che ha chiuso le prime tre gare giocate del 2021 al secondo posto (MIRA Golf Experience Avaya Open, MIRA Live the Soul Open e Campionato Nazionale Open) e ora punta il bersaglio grosso.

Nel field anche i primi dieci classificati dell’ordine di merito dell’Alps Tour – Oltre a Vecchi Fossa e Manassero nel field, tra gli altri, ci saranno anche gli altri otto giocatori che completano la Top 10 della money list dell’Alps Tour. Dallo scozzese Ryan Lumsden (terzo e campione del MIRA Golf Experience Acaya Open) all’amateur francese Paul Margolis (quarto e a segno nel MIRA Live the Soul Open). Passando per il dilettante azzurro Gregorio De Leo (quinto e sempre più sorprendente), per il transalpino David Ravetto (sesto) e per lo spagnolo Angel Hidalgo Portillo (settimo). Fino ad arrivare ad altri due giocatori francesi, Theo Brizard (amateur, ottavo) e Pierre Pineau (nono). Senza dimenticare il portoghese Thomas Bessa Guimaraes (decimo).

Grande attesa per gli azzurri – Tanti gli azzurri che proveranno a ritagliarsi un ruolo da protagonisti. Oltre a quelli già citati, tra gli altri, ecco pure Filippo Bergamaschi, Stefano Mazzoli, Andrea Saracino, Edoardo Giletta, Luca Cianchetti, Giulio Castagnara, Carlo Casalegno e Michele Cea. C’è attesa anche per i giovani amateur azzurri che, in questi tornei al fianco dei pro hanno sempre ben figurato.

Formula di gara e montepremi – L’Antognolla Alps Open si svolgerà sulla distanza di 54 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40/o posto. In palio un montepremi di 40.000 euro con prima moneta di 5.800.

La sicurezza al primo posto, il torneo a porte chiuse – Il torneo, visto il perdurare dell’emergenza sanitaria, si giocherà a porte chiuse.

Il percorso di gara – Considerato uno dei campi da golf più belli e impegnativi d’Italia, il percorso 18 buche di Antognolla si caratterizza per i suoi fairway lunghi e in pendenza, per i meravigliosi ostacoli d’acqua e per i green ampi e ondulati. Progettato dal celebre architetto Robert Trent Jones Junior, l’intrigante layout del percorso rende il campo da golf di Antognolla emozionante e soddisfacente per golfisti di qualsiasi livello di gioco. Il circolo umbro ha già ospitato la 43esima edizione del PGAI Championship by+energia e si prepara ad accogliere, per la prima volta, una tappa internazionale dell’Alps Tour. A far da cornice al campo di gara il Castello di Antognolla.

Gli Sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Sponsor); Fideuram (Official Bank); Kappa ed Eureco (Official Supplier); Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale (Media Partner. Official advisor: Infront.

Social Partner – Il circuito sostiene Sport Senza Frontiere Onlus che da anni porta avanti un progetto di inclusione sociale attraverso il golf.