APPENDINO: “IL POLO SCIENTIFICO UNIVERSITARIO DI GRUGLIASCO È UN’OCCASIONE DI SVILUPPO PER L’INTERO TERRITORIO METROPOLITANO”

“Il protocollo d’intesa per la valorizzazione del polo universitario di Grugliasco è pienamente in linea con le strategie di sviluppo e il ruolo della Città Metropolitana di Torino, le cui politiche sono da tempo orientate a creare relazioni virtuose fra sostegno al tessuto produttivo, all’innovazione, alla formazione e all’istruzione dei cittadini”: lo ha sottolineato la Sindaca metropolitana Chiara Appendino, intervenendo oggi alla conferenza stampa di presentazione del protocollo di intesa.

Il nuovo Polo Scientifico si estenderà su una superficie di 121.660 metri quadrati e porterà ad un aumento della popolazione universitaria a Grugliasco dalle attuali 5.000 unità fino ad oltre 10.000. Il nuovo insediamento ospiterà i Dipartimenti dell’Università degli Studi di Torino di Chimica, Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, che, insieme all’adiacente complesso edilizio dei Dipartimenti di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari e di Scienze Veterinarie, concorreranno ad articolare un nuovo modello di Campus Universitario Metropolitano. La copertura economica dell’intervento è garantita da un contributo del Ministero dell’Università e della Ricerca di 42,5 milioni e dall’anticipazione finanziaria del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Secondo la Sindaca metropolitana, “il Polo scientifico di Grugliasco è senza dubbio un progetto importante e ambizioso che, oltre a consentire di ampliare e ammodernare l’attuale insediamento, potrà portare vantaggi al territorio, contribuendo a favorirne lo sviluppo economico e sociale nel rispetto della sostenibilità ambientale, assicurando non pochi benefici alle comunità locali sotto diversi aspetti della vita quotidiana”.

Il protocollo sottoscritto oggi si pone l’obiettivo di migliorare i servizi per la popolazione universitaria e favorire i processi di innovazione sociale e di sviluppo economico, nell’ottica della massima integrazione fra territorio e Atenei, attraverso 9linee di azione strategica: mobilità e accessibilità; ricerca innovazione e sviluppo; formazione; transizione verso un’economia circolare; riduzione dell’impronta ambientale; miglioramento degli stili di vita e del benessere della comunità; integrazione dei sistemi informativi e delle infrastrutture; residenzialità degli studenti; servizi ai futuri fruitori.

A siglare in diretta streaming, il protocollo d’intesa sono stati, oltre alla Sindaca Appendino, il Rettore dell’Università di Torino Stefano Geuna, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il Sindaco di Grugliasco e Consigliere metropolitano Roberto Montà, il Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco e il Presidente della Camera di commercio di Torino Dario Gallina.