Terza sconfitta per la Akronos Moncalieri, ancora alla ricerca dei primi due punti del 2021. Dopo la sconfitta a Tortona e il KO interno contro Udine, le lunette cedono il passo anche a Crema, al termine di una partita condizionata da un primo quarto da dimenticare. 

Sono contento di gran parte di questa di partita. – esordisce coach Terzolo – Era difficile recuperare dopo l’inizio che ci ha visto fare solo 7 punti nel primo quarto, però piano piano siamo rientrati in partita e a metà dell’ultima frazione eravamo ancora punto a punto. È ovvio che contro una squadra come Crema – forse la più forte del campionato – paghi ogni errore commesso. C’è stato un problema, secondo me, anche nel secondo quarto che abbiamo vinto: non siamo stati abbastanza incisivi nel momento in cui loro non hanno fatto canestro. Sono contento, però, di come siamo usciti dallo spogliatoio nel secondo tempo, con gli occhi e la cattiveria giusta siamo riusciti ad avere fiducia nonostante l’avvio che avevamo fatto. Siamo alla terza sconfitta di fila, un po’ è normale perché il calendario ha fatto la differenza e, in effetti, le squadre contro cui abbiamo perso in questo mese sono quelle che ci stanno davanti in classifica. Adesso ci aspetta una prova, quella contro Bolzano: sappiamo che è importante, perché ci teniamo anche quest’anno a partecipare alla Coppa Italia, e quindi affronteremo la partita con lo spirito giusto”.

Non è un momento facile, perché arriviamo da tre sconfitte consecutive – gli fa eco Erica Reggiani – ma sappiamo che la prossima partita sarà decisiva per arrivare alla Coppa Italia. Vogliamo riscattare questa sconfitta, sappiamo quello che abbiamo fatto di buono e vogliamo ripartire da lì per portare a casa la prossima partita. Peccato per l’inizio di questa partita, perché ci ha costretto a rincorrere per tutta la partita, però siamo state brava a non mollare mai e mettere tutto in campo fino alla fine. Il risultato finale non ci ha premiate, ma avremo tempo per rifarci”.