Altra serataccia per la S. Benardo Alba
Anno nuovo, ma film già visto. La S. Bernardo Alba perde subito contatto con Cesena ed anche questa volta a metà partita è a distanza siderale (-20), troppo per riaprire i giochi.
Serve cambiare marcia da domenica in casa contro Oleggio.
La partita
Partita chiave per entrambe per svoltare la propria stagione, sulla carta non è in discussione comunque lo strapotere dei Tigers sulla S. Bernardo Alba. Torna, però, Castellino e con il debutto di Hadzic coach Jacomuzzi ha due nuove armi in più. Anche Cesena ha attinto dal mercato col ritorno di Frassinetti.
L’avvio langarolo è subito in salita. Il solo Tarditi ad esplorare l’area all’interno dell’arco non può far paura ai Tigers, che scappano 7-2. I cesenati sotto le plance sfruttano bene le proprie armi e muovono la retina con costanza, la tripla di Tarditi illude gli albesi di essere in partita (14-11). Le perse sanguinose e i troppi tiri da lontano senza fortuna non aiutano e i langaroli perdono terreno. Chiappelli invece è cinico e fa decollare i suoi su un 30-17 già severo al decimo.
Per metà della frazione successiva la S. Bernardo riesce invece a lavorare bene in difesa, ci pensa ancora Tarditi a prendere l’ascensore per la schiacciata del 32-24. Time-out Cesena. Frassinetti e Dagnello respingono i tentativi di rimonta (+17 sul 42-27). Ancora pasticci biancorossi con la sfera permettono ai Tigers di correre e allora non c’è storia alla pausa lunga, compresi i problemi di falli per Reggiani e Hadzic (3 per entrambi): 48-28.
Dopo la pausa lunga la S. Bernardo cambia marcia, soprattutto in difesa, e passo dopo passo prova a riaprire tutto. La tripla di Coltro fa festeggiare i viaggianti sul -12 (54-42). Cesena prova di nuovo a staccarsi sulle ali dell’ex Dell’Agnello, ma Alba è più intensa e vince la frazione chiudendo sul 65-51 al trentesimo, con ancora accesa la speranza di rimonta.
La speranza, tuttavia, va in frantumi in un battito di ciglia, dopo un minuto i Tigers in contropiede due contro zero segnano già il quarto punto della frazione (69-51). Il Danna furioso buca la difesa avversaria con l’ultimo tentativo di reazione, ma da 74-59 Alba non si riavvicina più. Sprofondano ancora i viaggianti sul conclusivo 85-64.
I Tigers Cesena trovano la prima vittoria in campionato, per la S. Bernardo Alba invece è ancora notte fonda. I biancorossi perdono contatto già dalle battute iniziali ed è davvero dura poter sperare in una rimonta. Purtroppo o per fortuna si rigioca domenica, in casa contro Oleggio: serve un solo risultato.
Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba
Pietro Battaglia
TABELLINO
Tigers Cesena – S.Bernardo Alba 85-64 (30-17, 18-11, 17-23, 20-13)
Tigers Cesena: Gioacchino Chiappelli 18 (7/8, 0/1), Leonardo Marini 16 (4/7, 2/3), Matteo Frassineti 15 (2/3, 3/7), Matteo Battisti 13 (5/5, 1/2), Giacomo Dell’agnello 9 (4/11, 0/2), Andrea Dagnello 5 (1/1, 1/1), Emanuele Trapani 5 (1/1, 0/1), Stefano Borsato 2 (1/2, 0/6), Nicolas Alessandrini 2 (1/2, 0/1), Donato Tedeschi 0 (0/0, 0/0), Cesare Casali 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Giacomo Dell’agnello 8) – Assist: 18 (Emanuele Trapani 5)
S.Bernardo Alba: Andrea Danna 14 (4/6, 1/3), Mattia Coltro 12 (3/7, 1/2), Emanuele Tarditi 11 (3/5, 1/4), Reggiani Francesco 11 (2/3, 2/3), Luca Antonietti 10 (3/4, 0/3), Cianci Luigi 4 (1/2, 0/0), Eirale Marcello 2 (1/1, 0/0), Damir Hadzic 0 (0/2, 0/2), Castellino Nicolò 0 (0/0, 0/1), Farina Simone 0 (0/0, 0/1), Cravero Francesco 0 (0/0, 0/0), Danilo Tagliano 0 (0/1, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 18 – Rimbalzi: 25 3 + 22 (Luca Antonietti 6) – Assist: 14 (Andrea Danna 6)