Sir Safety Conad Perugia vs Itas Trentino, 6ª giornata, girone di ritorno regular season, Superlega Credem Banca, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 2020-21. presso PalaBarton Perugia IT, 3 gennaio 2021. Foto: BENDA per VolleyFoto.it

Il coach belga all’indomani del ko casalingo arrivato ieri per mano dell’Itas: “L’anno non è cominciato certamente bene per noi. Ha funzionato qualcosa nel secondo set ed all’inizio del terzo, forse in quel frangente abbiamo perso il momento giusto, ma poi loro hanno giocato meglio di noi”. Oggi riposo per i Block Devils, si torna al PalaBarton domattina –

PERUGIA – “L’anno non è cominciato certamente bene per noi. Già il primo giorno dell’anno con il problema fisico accusato da Atanasjevic. Abbiamo dovuto cercare di nuovo in poco tempo un’altra soluzione contro Trento, la squadra che oggi gioca la miglior pallavolo in Italia. Loro hanno dimostrato ieri tutta la bontà della loro battuta, noi, con ricezione staccata, abbiamo avuto problemi e non siamo riusciti a trovare soluzioni. Ha funzionato qualcosa nel secondo set ed all’inizio del terzo, forse in quel frangente abbiamo perso il momento giusto, ma poi loro hanno giocato meglio di noi. Detto questo, io difendo sempre i miei giocatori. Dover cambiare il nostro sistema di gioco l’ultimo giorno non è mai una cosa buona e certamente questa situazione non ha giocato a nostro favore. Adesso spero soprattutto di ritrovare tutti i giocatori. Dopo il Covid abbiamo sempre avuto qualche problema fisico, non ricordo un giorno dove ho avuto a disposizione quattordici giocatori in allenamento, anche ieri ci mancavano due atleti (Atanasijevic e Russo, ndr) e chiaramente non abbiamo tante soluzioni e cambi a disposizione. La salute dei giocatori è fondamentale per poter lavorare bene in palestra e quindi spero a breve di poter avere la rosa al completo”.
Così il tecnico della Sir safety Conad Perugia Vutal Heynen dopo la sconfitta di ieri sera dei Block Devils per mano dell’Itas Trentino corsara al PalaBarton in quattro set. Una sconfitta arrivata al termine di una prova a corrente alternata dei bianconeri con la grande qualità dell’avversario, unita ad una giornata opaca dei ragazzi del presidente Sirci e ad alcune assenze in organico, che hanno fatto la differenza.
Per Perugia oggi giorno di riposo e di recupero fisico e mentale. Da domattina si torna al PalaBarton per verificare la condizione fisica della squadra (in particolare di Atanasijevic e Russo) e per cominciare la preparazione al prossimo incontro, la trasferta di domenica a Ravenna.