Con la giornata riservata alla stampa e agli operatori del settore si è aperta oggi alla Fiera di Padova la 36ma edizione di AutoMoto d’Epoca che rimarrà aperta fino alle 18.00 di domenica 25 ottobre. Ben 130.000 i visitatori attesi per la 3 giorni che hanno acquistato il biglietto online.

Sono invece circa 1.600 gli espositori presenti che offrono oltre 5.000 auto e alcune moto. Ruote da Sogno, il famoso atelier motoristico della MotorValley è protagonista con 2 grandi aree, la prima all’interno del padiglione 15, la seconda all’esterno del padiglione 14.

Si tratta di un’importante partecipazione, con la quale Ruote da Sogno intende dare un forte segnale al mercato delle Classiche e delle Youngtimer, che, nonostante il delicato momento storico, stanno registrando una sensibile aumento dell’offerta, condizione questa, sicuramente favorevole per collezionisti e investitori alla ricerca di pezzi particolari.

Da non perdere due fantastiche Lamborghini Diablo in condizioni da concorso, una del 1991, blu metallizzato ed una 6.0 VT del 2000 con pochissimi chilometri, entrambe con un sofisticatissimo abbinamento di colori esterno/interni. Una grintosissima Alpine Renault A110 1600 S “VB” stradale del 1972, assai ben conservata e con dotazioni da gara. E poi la rara ASA 1000 GT del 1965, la famosa “Ferrarina” nata da una idea di Enzo Ferrari, telaio di Giotto Bizzarrini, meccanica di Carlo Chiti e carrozzeria Bertone, design di un giovanissimo Giorgetto Giugiaro. E ancora, una rossa Maserati 3500 GT I del 1964 Carrozzeria Superleggera, superbamente restaurata a nuovo con interni in pelle avorio. Una elegantissima Alfa Romeo 1900 Coupè Super Sprint del 1956 in condizioni da Concorso, con interni in pelle rosso Cartier.

Da non perdere lo stock delle Porsche in vendita, composto da una Carrera Coupè 2.7 del 1974 “blau Mexico”, colore tanto amato dagli appassionati della Casa di Stoccarda, una Carrera RS 2.7 del 1973,“tangerine red” restaurata a nuovo ed in condizioni da concorso, la più costosa dell’intero lotto di auto, un’icona ricercatissima dai collezionisti.  Una cattivissima 993 RS Carrera Clubsport del 1995, colore “guard reds”, omologata per uso stradale ed in una versione assai rara. E poi ancora, una Porsche 996 GTL in condizioni perfette ed una 911 2.7 Targa rosso. Per Ferrari, una 360 Spider giallo Modena ed una impeccabile 308 GTB vetroresina del 1976, mentre tra le instant classic, spicca una possente Mercedes SLR Mc Laren, colore Crystal Silver, appartenuta ad un noto artista italiano.

 

Nelle moto, Ruote da Sogno conferma la propria leadership con il lotto probabilmente più bello della intera fiera. Tra le moto presenti una Bimota Tesi del 1991, la MV Agusta 750cc America del 1976, una bellissima Vespa 98cc del 1947 primo modello e per la gioia degli appassionati di competizione la Honda 1000 CBR RR del team Gresini Racing utilizzata da Marco Simoncelli per dei test nel 2011, poi nel 2012 da Michele Pirro a Vallelunga e per finire da Scott Redding nel 2014 a Jerez de la Frontera.

«Nel settore dei motori d’epoca stiamo assistendo ad un momento di grande fermento e di cambio generazionale in atto – spiega Patrizio Zaccarelli marketing and sales manager di Ruote da Sogno- le auto più appetibili in questo momento sono le youngtimer, parliamo di auto che vanno dagli anni ottanta a poco oltre il duemila che stanno raccogliendo un notevole successo. Oggi queste auto rappresentano il collezionismo del futuro. Le Supercar restano una nicchia, sono richieste sempre più recenti, anni novanta e duemila, qui ad esempio presentiamo due bellissime Diablo che interpretano il desiderio del collezionista di oggi, di generazione più giovane amante di auto che rappresentano la sua generazione »

 

AutoMoto d’Epoca è alla Fiera di Padova in Via Nicolò Tommaseo 59 ed è aperta da domani fino a domenica 25 ottobre dalle 9.00 alle 18.00.