REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: dopo Ettore Novara il secondo colpo del mercato gialloblù è Jacopo Colombo

Secondo colpo di mercato in casa gialloblù. Jacopo Colombo è un nuovo giocatore della Reale Mutua Torino ’81 Iren. Il savonese classe ’94, attaccante mancino, arriva dalla serie A2 e nello specifico dall’Anzio Waterpolis (in allegato foto con calottina dell’Anzio Waterpolis), ma nel suo curriculum sportivo vanta ben sette stagioni (dal 2012/2013 al 2018/2019) disputate in serie A1 tra le fila della Rari Nantes Savona. Prima della sua esperienza con la compagine guidata da coach Alberto Angelini, Jacopo ha giocato in prestito in serie A2 con l’Imperia nella stagione 2011/2012. Tra i suoi nuovi compagni troverà prima di tutto tanti amici, in primis i fratelli Novara.

Queste le impressioni di coach Simone Aversa: “Quando c’è stata la possibilità di raggiungere questo accordo sono rimasto molto soddisfatto perché Jacopo viene da una scuola, quella di Savona, che sicuramente gli ha inculcato una cultura del lavoro di un certo tipo. Dal punto di vista atletico e tecnico lo conosco e devo dire che si tratta di un ragazzo molto preparato che ha, per di più, il vantaggio di essere mancino. Penso che dal punto di vista offensivo, nel nostro sistema di gioco, ci darà più soluzioni sia in parità numerica sia con l’uomo in più e dal punto di vista difensivo mi aspetto che ci dia un contributo importante. Sicuramente la sua stazza potrà servirgli per marcare i centroboa avversari. Dal punto di vista caratteriale lo conosceremo, ma sono sicuro che arriverà con la volontà di mettersi a disposizione di tutta la squadra e soprattutto porterà maturità ed esperienza che in una squadra giovane come la nostra non guasterà assolutamente”.

Queste le parole di un soddisfatto Marco Raviolo: “Prima di tutto sono molto contento di aver chiuso questo accordo con Jacopo Colombo. Si tratta di un atleta di indubbio valore e i tanti anni che ha disputato in serie A1 con Savona ne sono un’ulteriore conferma. Arriva da Anzio, una realtà che prima della sospensione definitiva dei campionati stava giocando una grandissima stagione. Ci eravamo già parlati nella passata annata, ma soltanto quest’anno siamo riusciti a concretizzare il suo trasferimento anche in virtù del fatto che riuscirà ad abbinare l’aspetto lavorativo, grazie al sostegno e all’aiuto della stessa Torino ’81, a quello sportivo. Continuiamo a restare alla finestra per vedere se il mercato fornirà ulteriori opportunità”.

Ufficio Stampa