La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro lotta ma non conquista i due punti nel difficile match della 21^ giornata giocato al PalaDozza di Bologna contro la capolista Segafredo Virtus che vince per 106-89. Coach Giancarlo Sacco ?C ancora privo dell’infortunato Clint Chapman ?C si affida a Barford, Pusica, Williams, Eboua e Totè. Coach Djordjevic manda in campo Pajola, Ricci, Marble, Weems e Gamble.

Il match si apre con il minuto di silenzio e il toccante ricordo in onore e in memoria di Kobe Bryant, scomparso in settimana negli Stati Uniti in un incidente in elicottero. Il tabellino della serata si sblocca con la tripla di Ricci, poi è Gamble a firmare il 5-0 bianconero. Totè e Pusica accorciano le distanze, dall’altra parte è Marble a piazzare il canestro del 7-4. La bomba di Eboua vale la parità a quota 7 a 6’30” dalla prima sirena. Weems mette a segno il 9-7, sotto il canestro bolognese però Paul è sempre presente e riporta la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro a -1. Al 5′ nella Segafredo Virtus
entra in campo Teodosic , Pajola dai 6.75 manda i bolognesi sul 14-8. I biancorossi firmano un break di 5-0 e tornano a -1 prima del pallone servito da Teodosic a Ricci che poi segna ancora da tre punti (19-13). Si realizza molto da entrambe le parti con Totè e Hunter protagonisti. Barford a fine primo quarto firma cinque punti di fila: al termine dei 10 minuti iniziali il tabellone è sul 25-25.

Il secondo quarto inizia con altri quattro punti di Barford per il 25-29 in favore dei biancorossi. Jaylen commette fallo su Teodosic che dalla lunetta fa 2/2 (28-29). Delia firma il sorpasso dei padroni di casa (30-29) al 12′, Teodosic serve Baldi Rossi e Weems che mettono a segno il 34-29 a 7’25” dall’intervallo. Coach Sacco chiama timeout, Mussini realizza una bella tripla con cui la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro resta a contatto anche se Baldi Rossi risponde dalla stessa distanza per il 37-32. La schiacciata di Hunter vale il +7 bianconero, poi però è ancora Vasa Pusica a realizzare da tre per il momentaneo -6 pesarese. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro piazza un break di 4-0 e con Pusica è di nuovo a -2. La panchina bolognese chiama un minuto di sospensione, al rientro in campo Gamble accende il PalaDozza con la schiacciata del 43-39. Williams è protagonista di un’ottima azione personale: ruba palla in difesa, si invola a canestro in coast to coast, realizza e subisce fallo chiudendo al meglio il gioco da tre punti (46-44). Troy subito dopo commette fallo sul tentativo da tre di Teodosic che dalla lunetta non sbaglia per il 49-44 a 52″ dall’intervallo. Dai 6.75 Pusica è una sicurezza e riporta di nuovo la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro a -2; Teodosic piazza la tripla del +5 bianconero che manda le due squadre negli spogliatoi sul 52-47.

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro torna in campo con Barford, Pusica, Drell, Eboua e Totè. Weems firma 5 punti di fila per il 57-47 al 22′. Marble realizza il massimo vantaggio dei padroni di casa (59-47) a 8’14” dalla terza sirena e Coach Sacco chiama timeout. Pajola dalla lunetta fa 2/2 per il 61-47, Weems va ancora a segno per il 63-48 al 23′. Miaschi realizza da tre punti per il 65-51 in favore dei bolognesi. Al 28′ Eboua accorcia in parte il gap ma poi è Teodosic che va a firmare il 75-56. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 81-58.

Il quarto periodo parte con un fallo tecnico fischiato alla panchina della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Williams segna cinque punti consecutivi per l’84-65 in favore della Segafredo Virtus. Barford e Zanotti realizzano dai 6.75, dall’altra parte sono Cournooh, Delia e Ricci ad aumentare il punteggio per i padroni di casa. Il match si chiude sul 106-89 per la Segafredo Virtus Bologna. Tra i biancorossi il miglior realizzatore del match è Jaylen Barford con 18 punti.

Nel prossimo turno la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sarà impegnata nel match casalingo della 22^ giornata contro la Happy Casa Brindisi: palla a due alla Vitrifrigo Arena domenica 9 febbraio alle 12:00.

Coach Giancarlo Sacco in sala stampa commenta il match: “Giocare qui non è ovviamente facile contro la capolista che è anche la squadra migliore del campionato. Sono un po’ arrabbiato dato che alcune cose le abbiamo fatte bene e lo si è visto in campo, come ad esempio le diverse ripartenze in contropiede. Sono arrabbiato coi miei ragazzi per il fatto di non essere stati concentrati per tutti i 40 minuti. Dall’altro lato ho un po’ di rabbia anche nei confronti della terna arbitrale che ha valutato in modo diverso le stesse situazioni di gioco. A inizio terzo quarto la Virtus poi ha deciso di imprimere la svolta decisiva al match. Non siamo retrocessi, noi lotteremo fino alla fine e ci proveremo”.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA ?C CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 106-89 (25-25; 52-47; 81-58)

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA : Deri 1, Marble 10, Pajola 7, Baldi Rossi 12, Ricci 11, Delia 6, Cournooh 13, Hunter 15, Weems 11, Nikolic 2, Teodosic 15, Gamble 3 ALL.Djordjevic

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO : Barford 18, Drell 6, Mussini 5, Williams 15, Pusica 14, Miaschi 4, Eboua 10, Basso ne, Thomas 3, Totè 6, Zanotti 8 ALL.Sacco

Spett.: 5276

Arbitri: Bartoli, Quarta, Vita