Alessandro Botturi porta per il secondo anno consecutivo sul podio più alto dell’Africa Eco Race l’abbigliamento e i guanti T.ur, dedicati ai professionisti e agli appassionati dell’adventouring. Il pilota ufficiale Yamaha ha imposto fin dalla prima tappa il proprio ritmo al rally africano disputato sulle tracce della storica e massacrante Parigi-Dakar.

“E’ difficile – afferma Diego Sgorbati, Ceo di TUCANO URBANO – trovare una persona che rappresenti la passione per le corse e per i rally meglio del Bottu; vederlo portare i colori di T.ur sul gradino più alto del podio dell’Africa Eco Race per la seconda volta accende la nostra passione per migliorarci e fornire a lui e a tutti i motociclisti più esigenti la qualità e lo stile necessari a vincere le sfide più dure. Crediamo che anche il nostro equipaggiamento abbia contribuito a garantirgli la sicurezza, la versatilità e il comfort necessari per affrontare una gara così lunga e impegnativa”.

Tanti i cambiamenti climatici che il Bottu ha dovuto affrontare. “Dal Marocco freddissimo, dove alla partenza c’erano – 3° – racconta felice il campione di Lumezzane – fino alla Mauritania, dove abbiamo trovato tanto vento e tanto caldo (la temperatura era di 36°), ma è stata davvero una gara bellissima e il mio equipaggiamento T.ur è sempre stato all’altezza della situazione. Non posso che essere contento di tutto, anche perché quando fai speciali così lunghe, devi portarti dietro tante cose: passaporto, barrette, gel… non deve mancarti nulla; e T.ur mi ha accompagnato e supportato alla grande in tutta la gara”.