La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro lotta fino alla sirena finale nel match della 16^ giornata di Serie A giocato al Taliercio di Mestre sul parquet dei Campioni d’Italia della Umana Reyer Venezia: i due punti vanno ai veneti che conquistano la vittoria per 98-92 al termine però di una bella prova offerta dai biancorossi ancora privi dell’infortunato Clint Chapman.

Coach Sacco manda in quintetto Barford, Totè, Williams, Pusica ed Eboua. La Umana Reyer Venezia schiera Watt, Stone, Bramos, Mazzola e Chappell. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro segna i primi punti del match grazie alla tripla di Troy Williams (0-3), poi è Mazzola ad accorciare le distanze prima di altri 4 punti firmati dal numero 5 biancorosso (2-7 al 2′). Barford piazza una nuova bomba per il 10-2 pesarese che porta coach De Raffaele a chiamare il primo timeout della gara a 7’53” dalla fine del quarto iniziale. Bramos accorcia dai 6.75, Pusica firma altri due punti importanti ma la Umana Reyer si avvicina ancora grazie a Watt che riporta a -3 i padroni di casa (9-12). Chappell firma il primo vantaggio veneziano con una tripla (14-12); coach Sacco sospende il gioco, Watt manda a +7 i veneti mentre nella Carpegna Prosciutto Basket Pesaro entra in campo Miaschi per Barford. Totè e Williams riducono le distanze e al 7′ i biancorossi sono sotto di due punti. Pusica è ancora protagonista andando a realizzare un bel canestro in area e subendo fallo: dalla lunetta Vasa firma il -1, poi però Tonut mette a segno una bella tripla. La tripla del numero 8 biancorosso vale la parità a quota 26, poi Vidmar e Totè segnano gli ultimi canestri del primo quarto che si chiude sul 28-28.

Il secondo periodo inizia con i quattro punti realizzati da Totè per il 28-32 al 12′. La terna arbitrale fischia un fallo antisportivo ai danni di Williams, Daye e Chappell riportano il match in parità (32-32 a 7’40” dall’intervallo). È ancora Totè a firmare il nuovo vantaggio ospite dalla lunetta mentre Zanotti segna da tre punti per il 34-36. Williams replica dalla stessa distanza per il +3 biancorosso ma al 15′ commette il suo terzo fallo e deve uscire per lasciare spazio a Miaschi. Zanotti colpisce ancora da tre (38-42) ed è Chappell a rispondergli poco dopo per il -1 veneto. De Nicolao firma il pareggio, Pusica e Barford riportano la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro a +5 (44-49) a 3’13” dalla seconda sirena. Coach De Raffaele chiama timeout, Bramos da tre riduce il gap, Watt con 5 punti di fila firma il sorpasso orogranata (52-49). Dopo il timeout di coach Sacco Daye realizza due liberi che valgono il 54-49 con cui si va negli spogliatoi.

Al rientro sul parquet Pesaro manda in campo Barford, Williams, Pusica, Eboua e Totè. La
Carpegna Prosciutto Basket Pesaro segna i primi 4 punti del secondo tempo ma poi è Daye a colpire dall’arco dei 6.75 per il 59-53 al 23′. Wlliams accorcia con 5 punti di fila che valgono il -1 a 6’42” dalla terza sirena, Watt schiaccia per il 61-58. La tripla di Chappell porta la Umana Reyer a +6, quella di Williams vale il -5 pesarese al 27′. Daye colpisce dall’angolo per il 71-63 a 2’34” dalla fine del terzo quarto con coach Sacco che chiama timeout per invertire il trend; Totè accorcia da sotto, Williams porta i biancorossi a -4 grazie ai due liberi del 29′. Vidmar chiude un gioco da tre punti per il 74-67 con cui si chiude il terzo quarto.

Gli ultimi 10 minuti partono con il libero segnato da Williams e con il canestro di Tonut per il 76-68. Barford è protagonista di un’ottima azione in velocità, poi De Nicolao colpisce con due triple per l’82-70. Pusica e Barford accorciano: Williams subisce fallo su un tentativo da tre e dalla lunetta fa 0/3; dall’altra parte Daye li mette entrambi e porta la Umana Reyer sull’84-74 a 5’17” dalla fine. Il sottomano di Jaylen vale il -8 a 5 minuti dal termine e la successiva tripla riporta la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sul 79-86. Watt e Daye realizzano il 90-79 a 3’07” dall’ultima sirena. Coach Sacco chiama timeout, Totè e Barford si fanno sentire sotto canestro per il -7, poi è De Nicolao a segnare due punti importanti per i padroni di casa prima della nuova bomba di Vasa Pusica (92-86 a 1’40” dalla fine). Il numero 10 orogranata colpisce da tre e subito dopo replica ancora Pusica dalla stessa distanza. A 56 secondi dalla fine il tabellone è sul 95-89, De Nicolao in lunetta fa 0/2, Barford segna da tre per il -3. Watt commette fallo in attacco su Williams, Pusica cerca il canestro del -1 senza fortuna e poi è costretto a commettere il suo quinto fallo ai danni di Watt che fa 1/2 (96-92). Williams realizza probabilmente un canestro valido ma gli arbitri non lo assegnano, poi Troy commette il quinto fallo su Daye che dalla lunetta non sbaglia per il 98-92 finale. Tra i biancorossi ottime le prestazioni di Troy Williams autore di 26 punti (27 di valutazione) e di Vasa Pusica che ne mette a segno 24 (con 20 di valutazione): oltre a loro in doppia cifra vanno anche Jaylen Barford con 19 punti e Leonardo Totè con 13. Nel prossimo turno per l’ultimo match del girone di andata la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro ospiterà alla Vitrifrigo Arena l’Allianz Pallacanestro Trieste: palla a due in programma domenica 5 gennaio alle 18:30.

Coach Giancarlo Sacco in sala stampa commenta il match: “Abbiamo giocato una partita più ordinata e attenta rispetto ad altro volte e abbiamo visto molte azioni in velocità; nella penultima azione abbiamo avuto la possibilità di pareggiare e non è successo quanto avvenuto in precedenza. In difesa abbiamo offerto una prestazione più compatta, senza dimenticare che comunque di fronte avevamo i Campioni d’Italia. Nelle ultime azioni ci sono stati dei fischi e dei non fischi abbastanza evidenti. Abbiamo lavorato abbastanza bene e abbiamo messo in difficoltà la Reyer: la squadra ha seguito le direttive e si è applicata; eravamo senza Chapman e abbiamo deciso di preservare Mussini per un problema che si sta presentando. Domenica affronteremo Trieste, sarà una settimana fondamentale per dare un’impronta decisiva alla formazione. Ora dobbiamo dare delle certezze e regolare il nostro modo di stare in campo con delle regole più rigide che saranno imprescindibili”.

UMANA REYER VENEZIA – CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 98-92 (28-28; 54-49; 74-67)

UMANA REYER VENEZIA : Casarin ne, Stone, Bramos 8, Tonut 9, Daye 16, De Nicolao 16, Filloy, Vidmar 5, Chappell 15, Mazzola 2, Pellegrino ne, Watt 27 ALL. De Raffaele

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO : Barford 19, Drell ne, Mussini, Williams 26, Pusica 24, Miaschi, Eboua 4, Thomas, Totè 13, Zanotti 6 ALL. Sacco

Arbitri : Biggi, Sardella, Noce

Spett. : 3507

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro