Comincia con un record mondiale l’avventura dell’Italia al 5° Fazza Para-Archery World Ranking Tournament di Dubai. Dopo la qualifica Alberto Simonelli ha realizzato 707 punti migliorando di 1 punto il suo precedente primato sulle 72 frecce
Eccellente la prima giornata di gare dell’Italia al 5° Fazza Para-Archery World Ranking Tournament di Dubai. Nell’esordio stagionale all’aperto della Nazionale Para-Archery in campo internazionale il vicecampione paralimpico Alberto Simonelli ha infatti migliorato il record mondiale sulle 72 frecce di ranking round. L’atleta bergamasco di Gorlago, in forza alle Fiamme Azzurre, ha realizzato 707 punti migliorando il suo precedente primato di 706.

I RISULTATI DEL COMPOUND
Simonelli ha naturalmente ottenuto il miglior punteggio in qualifica ottenendo il passaggio diretto agli ottavi di finale dove incontrerà il vincente del match tra Fayyadh (Irq) e Harris (Gbr). Grandi prove anche per gli altri azzurri.
Sempre nel compound maschile il campione europeo Matteo Bonacina si è classificato 3° con 693 punti e anche lui accede direttamente al secondo turno dove tirerà col vincente tra Leidal (Can) e Miyamoto (Jpn), mentre Paolo Cancelli, 5° con 687, affronterà al primo turno l’atleta di casa Alshehhi Mohammed Abdulla Ali Sayo (Uae).
Nel femminile la migliore delle italiane è Maria Andrea Virgilio che si classifica 4^ dopo le 72 frecce con 670 punti, mentre Eleonora Sarti è 9^ con 661 e Giulia Pesci 13^ con 646. Il tabellone degli scontri diretti prevede purtroppo il match tra Virgilio e Pesci agli ottavi, mentre Sarti se la vedrà con la britannica Pine. 

I RISULTATI DEL RICURVO
L’Italia ha fornito delle grandi prove anche nelle altre divisioni. Nel ricurvo Elisabetta Mijno si è guadagnata la cima della classifica con 594 punti, mentre Veronica Floreno e Annalisa Rosada sono rispettivamente 5^ e 6^ con 558 e 556 punti. La campionessa delle Fiamme Azzurre ha avuto accesso diretto ai quarti dove se la vedrà contro la vincente del match Nakanishi (Jpn)-Kim (Kor). Floreno si sconterà contro l’indiana Pooja, mentre Rosada con l’irachena Al-Saedi.
Nell’olimpico maschile il migliore degli italiani è Stefano Travisani che chiude le 72 frecce al 4° posto con 615 punti, posizione che gli vale l’accesso diretto agli ottavi dove conoscerà lo sfidante dopo il match tra Kostal (Cze) e Jonasts (Lat). Roberto Airoldi è 17° con 567 e Fabio Tomasulo 19° con 544 punti. Ai 16esimi il primo affronterà il ceco Chaloupsky, il secondo il malese Jamaluddin.

I RISULTATI DEL W1
Ottime anche le prove degli azzurri W1. Salvatore Demetrico e Daniele Cassiani chiudono rispettivamente 2° e 3° con 635 e 613 punti. Fabio Azzolini è 6° con 588. Anche in questo caso il tabellone metterà a confronto due azzurri ai quarti di finale: sarà sfida tra Cassiani e Azzolini, mentre  Demetrico sfiderà Tabanski (Usa).

LE PROVE A SQUADRE MISTE
Il torneo internazionale di Dubai prevede solo le prove a squadre miste, come nel programma dei Giochi Paralimpici. Nel compound il duo Simonelli-Virgilio affronterà ai quarti la Repubblica Ceca (Kuncova-Bartos). Nel ricurvo Mijno e Travisani si scontreranno ai quarti con la vincente del match tra Iraq e Malesia. L’Italia non sarà invece in gara nel W1, in quanto non ha in questa trasferta una rappresentante al femminile.
Ufficio Stampa