Un folto pubblico di stampa e ospiti ha partecipato alla Jaguar Design Conversation tenutasi giovedì 11 aprile presso il Piccolo Teatro Grassi di Milano. In occasione di questo appuntamento esclusivo, Ian Callum, Jaguar Director of Design, e Andrea Rosati, Jaguar Design Manager Advanced Colour & Materials, hanno presentato “The Future Legacy”, il concept creativo che vede il brand protagonista al Fuorisalone 2019.

“The Future Legacy”, che racconta la vera essenza del brand, ridisegnata per meglio rispondere alla società contemporanea sempre in movimento e alla ricerca di stimoli, vive attraverso la Jaguar XE, trasformata in un canvas che sperimenta, esalta e racconta il linguaggio stilistico del brand e la natura creativa britannica.

La silhouette decostruita della nuova Jaguar XE è infatti il cuore dell’installazione esposta al centro del Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro Grassi: elementi ridisegnati in modo eclettico, distribuiti in punti diversi dello spazio circostante, ricompongono l’auto grazie ad un gioco prospettico di superfici specchiate.

Il gioco di riflessi all’infinito, che inizia già nel corridoio d’ingresso al Piccolo Teatro Grassi, invita il visitatore a scoprire il nuovo design firmato Jaguar e lo conduce in un viaggio attraverso heritage e innovazione, che esprime l’essenza del concept “The Future Legacy”, e che lo porta alla scoperta di Jaguar XE nella sua interezza, esposta nel Cortile dell’Orologio di Palazzo Litta.

Le installazioni Jaguar per la Milan Design Week 2019, curate da Ian Callum e Andrea Rosati, sono state realizzate dallo studio di architettura romano Mama Design, scelto per il secondo anno consecutivo dal brand.

Con “The Future Legacy” Jaguar guida al cambiamento, onorando la tradizione: racconta di un design positivo, contemporaneo e globale che vive al Fuorisalone 2019 attraverso la silhouette decostruita della nuova Jaguar XE.

Ufficio Stampa