GOLEADA AL GUBBIO (4-0) E 7° RISULTATO UTILE DI FILA
Contro gli umbri gol e spettacolo allo stadio Druso: 4-0 il finale, con doppietta di Lunetta e gol di Turchetta e Morosini
Gol e spettacolo, al Druso, in un monologo biancorosso da ‘standing ovation’. Per la squadra di mister Zanetti terzo successo nelle ultime quattro partite e settimo risultato utile di fila (4 vittorie e 3 pareggi). Imbattuti nel 2019, i biancorossi – dimostrando di scoppiare di salute e di avere ormai il gol facile (15 reti nelle ultime 7 gare)  – travolgono per 4 a 0 il Gubbio con doppietta di Gabriel Lunetta e gol, anch’essi bellissimi, di Gianluca Turchetta e Tommaso Morosini. Con una prestazione da stropicciarsi gli occhi, i biancorossi si confermano nelle primissime posizioni, o per meglio dire nella ‘top five’ del girone B, mettendo a referto anche il 14esimo ‘clean sheet’ (terzo consecutivo di Nardi) in 27 partite.

MATCH PREVIEW.
Imbattuto nel 2019, in serie utile da 6 partite per effetto di tre vittorie e tre pareggi, reduce dallo 0-0 del Nereo Rocco contro la vicecapolista Triestina (seconda gara senza subire gol) e quinto in classifica a pari punti con Monza e Ravenna, il Südtirol è di scena allo stadio Druso di Bolzano per affrontare il Gubbio, tredicesimo in classifica ma ad un solo punto dai playoff, vittorioso nel turno infrasettimanale a Fermo e squadra fra le più in forma del momento, avendo conquistato 4 vittorie e 2 pareggi nelle ultime sette partite disputate, nelle quali ha perso una sola partita, segnatamente quella casalinga di sabato scorso contro l’Imolese, quarta in classifica.
In casa il Südtirol è imbattuto da sei partite e ha sin qui conquistato 18 dei 39 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di quattro vittorie, sei pareggi e due sconfitte, quest’ultime rimediate per mano di FeralpiSalò (2-3) e Vis Pesaro (0-1).
In trasferta il Gubbio non perde da quattro gare (due vittorie e altrettanti pareggi).
Nei nove precedenti fra le due squadre il Südtirol non è mai riuscito a vincere contro gli umbri.
Contro il Gubbio dell’ex attaccante biancorosso Matteo Chinellato, mister Zanetti non può disporre dell’infortunato Ierardi e del ‘lungodegente’ Crocchianti. In difesa Pasqualoni subentra a Della Giovanna. A centrocampo turno di riposo per Fink, nella cui posizione di mezz’ala sinistra gioca De Rose con Berardocco confermato in cabina di regia. Rifiata anche Fabbri, sostituito sulla fascia sinistra da Lunetta. La coppia d’attacco è formata da De Cenco e Turchetta.
LIVE MATCH.
Avvio di gara a buoni ritmi, col Gubbio che prova ad impossessarsi del pallino del gioco, portando pressione alla difesa biancorossa, ma poi il Südtirol alza progressivamente il baricentro di squadra, operando il primo affondo al 9′, quando Turchetta crossa di esterno destro per la sponda aerea di Morosini che raggiunge a centro area De Cenco, strattonato vistosamente da Tofanari, ma l’arbitro – pur in assenza di segnalazione del suo assistente – comanda un calcio di punizione in favore del Gubbio per fuorigioco molto dubbio di De Cenco.
Gubbio più manovriero, Südtirol invece raccolto nella propria metà campo e pronto a distendersi di rimessa, e al 17′ ospiti pericolosi con azione insistita di De Silvestro che nell’uno contro uno con Casale trova sulla destra il perugio per il cross, respinto sotto porta da Pasqualoni, ma il pallone torna fra i piedi di De Silvestro che lascia partire un diagonale di poco impreciso.
La risposta della squadra di Zanetti è immediata quanto letale per il Gubbio: al 18′ cross calibrato dalla sinistra di De Rose (al quarto assist-gol in campionato), a centro area svetta più in alto di tutti Lunetta che con una bella torsione di testa insacca il pallone all’incrocio dei pali, firmando l’1-0 e la sua prima rete in biancorosso.
Il Gubbio prova a reagire, ma il Südtirol si difende con ordine e senza affanni, e così gli ospiti ci provano dalla distanza, come al 31′ quando Casiraghi si destreggia sulla trequarti per poi scagliare dai 25 metri un destro velenoso e radente che si spegne di poco a lato.
Gubbio pericoloso anche al 33′, quando Casiraghi sguscia via a centrocampo a Casale per poi involarsi in campo aperto e servire sulla destra De Silvestro, il cui tiro-cross attraversa tutta l’area piccola e termina sul fondo.
I biancorossi si rivedono in avanti, pericolosamente, al 36′, quando – dopo cross di Lunetta respinto al limite dell’area – De Cenco si accentra palla al piede per poi scagliare un destro poderoso che si stampa sul palo, quindi il pallone schizza fuori area dove De Cenco conclude di prima intenzione col mancino, lambendo il palo.
Chiude in avanti il primo tempo, il Südtirol, e al 40′ su punizione-cross a spiovere in area del solito Morosini la difesa del Gubbio non riesce a respingere il pallone, favorendo l’intervento sotto porta di Lunetta, che con una volée acrobatica insacca la doppietta personale e il 2-0, parziale con il quale le due squadre vanno al riposo.
Si riparte senza cambi fra i biancorossi, mentre nel Gubbio mister Galderisi opera tre sostituzioni nell’intervallo, inserendo Ricci, Battista e Malaccari.
Ma al 3′ la squadra di Zanetti cala il tris, con Turchetta che si invola sulla sinistra per poi accentrarsi in area a velocità doppia, insaccando il pallone nell’angolino più lontano per il 3-0 biancorosso. Terza rete in campionato per il fantasista romagnolo.
Passa un minuto e mezzo, e i biancorossi calano anche il poker, con De Cenco che vede e serve il rimorchio a centro area di Morosini, che trafigge Marchegiani, firmando il 4-0 e la sua terza rete in campionato.
Gubbio inevitabilmente tramortito, la squadra di Zanetti continua invece a sciorinare ottimo calcio con bella disinvoltura, gestendo attivamente la partita e il rotondissimo risultato.
Finisce 4-0 per il Südtirol, che conferma il suo ottimo momento di forma e la sua straordinaria vena realizzativa, testimoniata eloquentemente dai 15 gol (media superiore alle due reti a partita) segnati nelle ultime 7 gare, nelle quali Turchetta e compagni hanno incamerato ben 15 punti.

FC SÜDTIROL – GUBBIO 4-0 (2-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Nardi; Pasqualoni, Casale, Vineot; Tait (72. Mattioli), Morosini (59. Antezza), Berardocco, De Rose (84. Romanò), Lunetta (72. Fabbri); De Cenco, Turchetta (59. Romero)
In panchina: Ravaglia, Della Giovanna, Fink, Mazzocchi, Oneto
Allenatore: Paolo Zanetti
GUBBIO (4-2-3-1): Marchegiani; Tofanari (46. Malaccari), Piccinni (82. Maini), Espeche, Lo Porto; Davì, Benedetti (46. Ricci); De Silvestro (46. Battista), Casiraghi, Cattaneo (77. Campagnacci); Chinellato
In panchina: Battaiola, Schiaroli, Plescia, Pedrelli
Allenatore: Giuseppe Galderisi
ARBITRO: Enrico Maggio della sezione di Lodi (Bonomo-Campogrande)
RETI: 18. Lunetta (1-0), 40. Lunetta (2-0), 48. Turchetta (3-0), 50. Morosini (4-0)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura primaverile. Ammoniti: 43. Espeche (G), 49. Turchetta (FCS), 70. Lunetta (FCS)
Ufficio Stampa