Suzuki JIMNY e Carolina Kostner stelle del Suzuki Bolzano Passion Gala

Una fantastica serata di sport, musica e spettacolo, che ha regalato al pubblico degli spalti del Palaonda di Bolzano emozioni indimenticabili. È così che sarà ricordata la prima edizione di Suzuki Bolzano Passion Gala, l’esibizione di pattinaggio artistico che si è svolta venerdì 4 gennaio nel capoluogo altoatesino e di cui Suzuki è stata Title Sponsor. L’evento, trasmesso in differita nel pomeriggio di sabato 5 su Italia 1, ha visto alternarsi sul ghiaccio bolzanino alcune tra le più grandi stelle della specialità a livello mondiale, tra cui Carolina Kostner, Brand Ambassador della Casa di Hamamatsu.
La manifestazione si è svolta all’insegna del motto “Pattiniamo assieme verso il sorriso” e parte dell’incasso è stata devoluta in beneficenza a favore degli Operatori del Sorriso della Croce Rossa Italiana.

Un turbine di emozioni
Proprio Carolina Kostner, che a Bolzano è nata, è stata autrice dell’esibizione che più ha infiammato gli spettatori. Entrata in pista come passeggera di un Suzuki JIMNY Kinetic Yellow sulle note elettrizzate di una musica Dub Step, la Campionessa del Mondo 2012 si è quindi esibita con la colonna sonora della Danza della Fata Confetto, tratta da Lo Schiaccianoci di Tchaikovsky, strappando applausi a scena aperta.
Folla in visibilio anche per il sedicenne meranese Daniel Grassl, che ha recentemente trionfato ai Campionati Italiani di Trento, e per le coppie composte da Nicole Della Monica e Matteo Guarise e da Anna Cappellini e Luca Lanotte.

Gli atleti italiani hanno condiviso la pista del Palaonda con pattinatori di rilevanza internazionale, come Evgenija Medvedeva, due volte vice campionessa olimpica e due volte campionessa mondiale nel singolo femminile, Jeremy Abbott, bronzo alle olimpiadi di Soci e 2 bronzi nei campionati dei quattro continenti nel singolo maschile e la coppia formata da Evgenia Tarasova e Vladimir Morozov, campioni olimpici Team Event e vice campioni mondiali coppia.

Una gamma che si fa in quattro… per quattro
Oltre che sul ghiaccio con Carolina Kostner, JIMNY è stato molto ammirato dal pubblico anche all’entrata del Suzuki Bolzano Passion Gala, dove è stato esposto assieme a Suzuki VITARA.
Questi due modelli sono espressione della capacità di Suzuki di progettare mezzi in grado di rispondere a ogni esigenza di mobilità anche sui terreni più insidiosi. Grazie alle diverse varianti del sistema di trazione integrale 4WD ALLGRIP, la gamma di Hamamatsu assicura agli automobilisti una guida precisa e sicura in qualsiasi situazione:

– JIMNY è il fuoristrada pensato per i professionisti e adotta il sistema ALLGRIP PRO, che consente di passare in breve tempo dalle due alle quattro ruote motrici e di inserire anche le marce ridotte. Queste caratteristiche, abbinate al telaio a traliccio, alle sospensioni ad assale rigido, all’evoluto controllo della trazione LSD e al peso limitato, rendono Suzuki JIMNY inarrestabile e capace di raggiungere luoghi inaccessibili per qualsiasi altro fuoristrada;

– VITARA rappresenta la massima espressione della versatilità con la trazione integrale a controllo elettronico ALLGRIP SELECT, la stessa disponibile anche sull’ammiraglia S-CROSS. Questo sistema di trasmissione abbina in modo unico piacere di guida, efficienza e motricità su ogni terreno, dando tranquillità e sicurezza anche ai meno avvezzi alla guida off-road. Attraverso un pratico comando sulla consolle centrale, il pilota può infatti scegliere tra quattro modalità (Auto, Sport, Snow e Lock), in funzione del tipo di fondo che deve affrontare e delle condizioni meteo.

Dalla parte dello sport
La scelta di essere Title Sponsor del Suzuki Bolzano Passion Gala è solo l’ultima prova dell’impegno di Suzuki nel mondo dello sport, che in questo periodo si esprime anche attraverso la seconda edizione del progetto “Suzuki è sport”, di cui è testimonial anche la stessa Carolina Kostner.
Questa campagna web, che si protrarrà fino al prossimo 27 gennaio, mette in palio 40.000 Euro a favore delle associazioni sportive dilettantistiche affiliate a Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (FISG), Federazione Ciclistica Italiana (FCI), Federazione Italiana Canottaggio (FIC), Federazione Motociclistica Italiana (FMI).
A dividersi l’importo saranno le ASD che raccoglieranno più “like” attraverso il sito dedicato www.suzukisport.it e le attività social dei loro sostenitori. Toccherà dunque agli appassionati impegnarsi per determinare a quali realtà destinare le donazioni, tre per ognuna delle cinque federazioni.

Ufficio Stampa