Jago sceglie gli elettroutensili Bosch per modellare le sue sculture
Gli artisti di oggi usano i social per ampliare la loro visibilità e gli elettroutensili per creare le loro opere. È il caso di Jago, il social artist, che ha scelto di utilizzare Dremel, marchio del gruppo Bosch, per creare le sue sculture. I dettagli estremamente realistici di alcune delle sue opere, infatti, sono realizzati grazie alla precisione che consentono gli elettroutensili di casa Bosch, che, oltre ad essere strumento, sono anche parte delle live performance creative dell’artista.

I prodotti Dremel nascono come utensili per il fai-da-te. Nel corso degli anni, la gamma si è arricchita di prodotti per arrivare a coprire aree come l’hobbistica creativa, l’home decor, i progetti di manutenzione e restauro della casa, la lavorazione del legno e il modellismo. Grazie a Jago si può oggi affermare che Dremel lavora anche a servizio dell’arte. “Davanti a me ci sono 7 miliardi di Artisti e io so di essere l’ultimo, ma questo non rappresenta né un problema né un ostacolo perché sto andando esattamente nella direzione opposta.” ha affermato il giovane artista.

Con più di 237.000 “followers” attivi sulla sua pagina Facebook e oltre 15.000.000 di visualizzazioni del documentario dedicatogli da FanPage, Jago condivide la propria arte sui social network in maniera indipendente, per questo motivo da molti è definito social artist.

Il giovane artista sarà il protagonista della mostra “Habemus Hominem”, a Roma dal 16 febbraio al 2 aprile 2018, Museo Carlo Bilotti.

Ufficio Stampa