La gioia irrefrenabile di stare assieme, anche sotto la pioggia. I portacolori della famigerata società cagliaritana Sardegna Sport (Sa.Spo) si ritrovano numerosi in un meeting ufficiale di atletica leggera dopo una lunga pausa extra vacanziera.
E domenica, ad Iglesias, le storiche casacche azzurre hanno fatto nuovamente la loro massiccia apparizione portando anche tanta euforia nel corso della manifestazione indoor organizzata dalla Fidal presso la Palestra Ceramica. Ottenute le varie autorizzazioni, non solo dalla Federazione di Atletica, ma anche dalla FISPES  (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) e dalla FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale), i festosi atleti velocisti (promozionali e agonisti) prima si sono riscaldati all’aperto sotto le direttive del tecnico Katia Pilia, coadiuvata dalla sua stretta collaboratrice Stefania Mereu, poi hanno movimentato le tre batterie dei sessanta metri piani con la solita inossidabile grinta.
Alla competizione ha preso parte Roberto Felicino Musiu che proprio una settimana prima aveva incantato la platea con una prestazione fuori dall’ordinario dove si frantumava il vecchio record italiano della categoria T36 con un favoloso 11.12.
Il quasi sessantenne (compirà gli anni giovedì prossimo) non si è potuto ripetere perché i dolori fisici l’hanno condizionato non poco, ma il suo entourage è sicuro che in futuro riserverà qualche altra bella sorpresa.
Ottime conferme sono arrivate da Chiara Statzu e Simone Nieddu (che è riuscito a scendere sotto i dieci secondi), soprattutto in previsione dei Campionati Italiani Indoor che si svolgeranno ad Ancona il 17 e il 18 marzo.
Altra nota lieta è rappresentata dall’esordio ufficiale di due piccoli sprinter entrambi di Cagliari: Benedetta Strazzera, appena 8 anni, ha raggiunto l’età minima per gareggiare; il tredicenne Claudio Bachis si è buttato con determinazione nella mischia, segno che questa disciplina movimenterà in positivo la sua esistenza.
L’allenatrice Katia Pilia ritiene l’esperienza assai interessante: “Siamo molto soddisfatte per i risultati ottenuti
– ha dichiarato – ma ricordiamo che la stagione è appena cominciata. Da Chiara Statzu volevamo un concreto riscontro anche se non era alla ricerca di tempi minimi da realizzare in vista degli italiani. Per gli altri c’è tanto da lavorare, dobbiamo migliorare i tempi. Ma molti di loro erano reduci da lunghe parentesi influenzali ed hanno ripreso da poco a correre”.
Martedì e giovedì i protagonisti della Sa.Spo si ritroveranno al campo Coni di Cagliari per la consueta preparazione, anche se il campione internazionale Simone Nieddu fa gli straordinari con tre sedute settimanali in pista e altre due in palestra. Stesso dicasi per la titolata Chiara Statzu che rifinisce la preparazione anche nelle vicinanze della sua Marrubiu.
Prossimo appuntamento per diversi podisti Sa.Spo sarà la Maratona del Giudicato che si svolgerà ad Oristano il prossimo 18 febbraio.

RISULTATI

60 Piani Donne Fisdir/Fispes
1.    Chiara Statzu 11.32
2.    Giulia Caddeo 12.35
3.    Valentina Adamu 12.75
4.    Elisabetta Meloni 13.80
5.    Benedetta Strazzera 24.07

60 Piani Uomini Fisdir/Fispes
1.    Simone Nieddu 9.81
2.    Fabrizio Minerba 10.76
3.    Luigi Pecorelli 11.17

4.    Roberto Felicino Musiu 11.44
5.    Edoardo Pitzalis 11.66
6.    Alessio Putzu 12.18
7.    Claudio Bachis 14.13
8.    Gaetano Manca 20.96
9.    Giancarlo Usai 25.23