La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince al “Battaglini” la prima partita del 2018 e prima giornata di ritorno del Campionato Italiano d’Eccellenza, superando il Conad Rugby Reggio per 47-19.
I rossoblù guadagnano subito terreno, riuscendo ad entrare nei 22 avversari già nei primi istanti del match. Dopo una touche sui 5 metri avversari i Bersaglieri aprono il gioco ed è Van Niekerk a trovare il buco nella difesa reggiana e a schiacciare oltre la linea al 4’. Mantelli trasforma agilmente per il 7-0. Rovigo nei minuti successivi continua ad attaccare nella metà campo avversaria e, dopo vari tentativi d’incursione, arriva la seconda meta a firma di Cioffi e trasformata da Mantelli. I rossoblù tengono ben salde le redini del gioco e sfruttando anche qualche errore degli avversari, riescono a segnare la terza meta al 17’ con De Marchi. Anche questa marcatura è trasformata da Mantelli, che porta il punteggio sul 21-0. Al 20’ il Reggio riesce a portarsi nella metà campo rossoblù dove ottiene una punizione per una touche sui 5 metri da cui nasce il drive che porta Manghi a schiacciare in meta. La trasformazione di Gennari accorcia le distanze sul 21-7. I Bersaglieri però non demordono e rispondono subito con una bella azione al largo e break di Odiete che va a schiacciare la meta del bonus al 23’, trasformata da Mantelli per il 28-7. Pochi istanti dopo gli ospiti riescono a spostare il gioco nella metà campo rossoblù e, sfruttando una svista della difesa di casa, riescono ad andare in meta con un altro ex di turno, capitan Rodriguez. Gennari dalla piazzola non riesce a mettere a segno la trasformazione. Nei minuti finali del primo tempo la buona difesa dei Bersaglieri impedisce al Reggio di concretizzare gli sforzi per la terza meta e le squadre tornano agli spogliatoi sul 28-12.

Nella ripresa il Reggio, sfruttando qualche imprecisione dei rossoblù, riesce a guadagnare possesso e terreno ma al 6’ il centro Majstorovic intercetta un passaggio e dopo una corsa di 60 metri va a schiacciare in meta per il 33-12. Il Conad Reggio però non demorde e grazie ad un drive sui 5 metri rossoblù torna in meta con Manghi e Gennari trasforma per il 33-19. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta però non demorde e con un gran lavoro dei trequarti va a schiacciare oltre la linea altre due volte, prima con Barion al 56’ e poi con Robertson-Weepu (entrato in sostituzione di Cioffi) al 60’. Mantelli trasforma entrambe le marcature portando il risultato sul 47-19 con cui si chiude la partita.

Soddisfatto alla fine del match l’head coach rossoblù Joe McDonnell: “Sono felice, i ragazzi hanno giocato bene e ottenuto il bonus dopo appena 20 minuti. Serve ancora un po’ più di disciplina ma è stata una performance positiva, non era una partita facile e il Reggio si è fatto valere ben guidato dal suo capitano Rodriguez. Sono contento perché continuiamo con le prove positive della mischia e anche la touche oggi è stata perfetta al 100%, la mediana con Mantelli e Chillon ha gestito bene il gioco e Momberg ha coordinato bene tutto il pacchetto degli avanti per un’altra grande prova. Ora abbiamo due settimane di riposo e potremo concentrarci sul match con le Fiamme Oro di fine gennaio”.

Ufficio Stampa