A.C. Bra: Serie D, Bra-Arconatese 3-0

BRA: Bonofiglio, Gili Borghet, Rossi, Barale (32° st Brancato), Dolce (46° st Bettati), Gasbarroni (24° st Casassa Mont), Montante (36° st Tuzza), Tesio (10° st Mulatero), Besuzzo, Beltrame, Ghione Mainardi.
A disp: Pelissero, Caristo, Occelli, Demichelis.
Allenatore: Fabrizio Daidola.

ARCONATESE: Guerci, Aprile, Finato (1° st Beccalli), Rasini (1° st Doria), Vavassori (32° st Bonfanti), Di Maio, Vettraino, Di Lauri, Romanini (20° st Balacchi), Lagzir, Comi (1° st Dejori).
A disp: Legnani, S. Guarda, Tomat, E. Guarda.
Allenatore: Giovanni Livieri.
Arbitro: Lingamoorthy di Genova (assistenti: Pandolfo e Codemo di Castelfranco Veneto).
Marcatori: 6° pt Montante (B), 13° pt Gasbarroni (B), 3° st Montante (B).
Note: ammoniti Bettati (B) e Lagzir (A).
Dopo un digiuno di vittorie casalinghe che durava dal 18 ottobre scorso, ieri pomeriggio il Bra ha “sonoramente” sconfitto l’Arconatese per 3-0, raggiungendo quota 28 punti in classifica (7° posto) e a sole quattro lunghezze dalla zona play-off!
Davanti agli oltre 200 spettatori del “Bravi” che hanno sfidato un freddo pungente e su un terreno di gioco molto duro ma ben liberato dalla neve, grazie al proficuo lavoro svolto dallo staff giallorosso, i padroni di casa sono, così, scesi in campo: Bonofiglio; Besuzzo, Rossi, Ghione Mainardi, Gili Borghet; Dolce, Barale; Beltrame, Gasbarroni, Montante, Tesio. Out Lazzaro e Salamon (infortunati) e lo squalificato Spadafora, con Bettati in panchina per onor di firma.
1-0 del Bra al 6°: percussione da destra di Besuzzo, palla al centro per il capitano Marco Montante che insacca con una girata da vero rapace d’area!
Raddoppio giallorosso al 13°: Tesio in spaccata serve Andrea Gasbarroni in profondità che, giunto davanti a Guerci, lo supera insaccando il pallone di destro e rendendo vano il disperato tentativo di salvataggio della retroguardia milanese! Primo gol stagionale con la maglia braidese per il fantasista ex Serie A! Il Bra triplica il vantaggio, ma la direzione di gara annulla per fuorigioco: al 17°, Edoardo Tesio si vede sventolare la bandiera dopo una bella incornata. Buonissima la prova dell’attaccante classe 1999, proveniente dalla Juniores Nazionale di mister Beppe Pisano, ed ora in pianta stabile in Prima squadra. L’Arconatese accusa la supremazia territoriale dei cuneesi, i quali sfiorano il gol, ancora, con Gasbarroni (esterno della rete) e Montante (sinistro che sfiora l’incrocio al 45°).
Al terzo del secondo tempo, il 3-0 targato Bra: traversone dalla destra di Beltrame e bellissimo stacco aereo di Montante, palla che gonfia la rete e doppietta personale!
Per i restanti 42 minuti di gioco, si assiste alle sostituzioni di Tesio, Gasbarroni, Barale, Montante e Dolce, con Mulatero, Casassa Mont, Brancato, Tuzza e Bettati. Unico spunto dei gialloblu, al 28°: Vettraino pesca Doria che, con un colpo di testa, timbra la parte alta della traversa.
Dopo 4 minuti di recupero, al triplice fischio, i padroni di casa vanno a salutare il pubblico amico sotto le tribune, prendendosi i meritati applausi della tifoseria organizzata “Bra Front”, rumorosa e colorata come sempre.
“Siamo molto contenti, ci tenevamo molto a fare bella figura davanti ai nostri tifosi. Un risultato rotondo, maturato dopo una partita giocata in modo importante. Stiamo crescendo e migliorando, tutti stanno dando il loro apporto e adesso manteniamo questa continuità. Siamo fiduciosi” ha commentato il presidente braidese Giacomo Germanetti, nella conferenza stampa post-partita.
“Continua il buon momento che stiamo attraversando, iniziato a Como, e il 3-0 lo certifica. Siamo stati lucidi sotto porta e sono andati in rete dei giocatori molto importanti. Aspettavamo i loro gol. Abbiamo ritrovato Montante in forma, Gasbarroni che punge, un Beltrame che ha corsa e qualità. Non abbiamo mai corso rischi, contro una squadra che in trasferta stava facendo bene. Ho visto la prestazione che volevo, sotto il profilo dell’attenzione e dell’atteggiamento. Ci siamo messi alle spalle il mese di appannamento, ma dobbiamo continuare a rimanere concentrati e non dobbiamo pensare che siamo diventati bravi. Ho visto una squadra matura, umile, che fa volume di gioco e in questo volume diventano apprezzabili le giocate dei singoli.
Spendo una parola per Rodrigo Ghione Mainardi, che per me incarna tutti i criteri di un giocatore adatto a vestire la nostra maglia giallorossa. Mai una parola fuori posto, mai una polemica, un ragazzo che lavora a testa bassa tutta la settimana e che si fa sempre trovare pronto quando è chiamato in causa. Un difensore roccioso, dal cuore grande” sono le parole di mister Fabrizio Daidola.
“Sapevamo di affrontare un avversario difficile, ci siamo messi subito in partita e l’abbiamo fatto bene. Volevamo i tre punti e li abbiamo presi. Siamo un gruppo che sa mettersi a disposizione e chiunque sia al tuo fianco, da sempre il massimo. Noi dobbiamo essere sempre sul pezzo e così possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Più in alto arriviamo e meglio è, sono al mio secondo anno qui, con una società seria come poche in giro” ha detto il centrocampista giallorosso Giuseppe Dolce.
Tempo permettendo, domenica 17 dicembre (ore 14,30) è in programma l’ultima giornata di andata: allo stadio “Fausto Coppi” di Tortona (Al), il Bra sarà ospite del Derthona.

Ufficio stampa