L’Autodromo del Mugello, sede del sesto appuntamento del Campionato del Mondo di MotoGP 2017, presenta aspetti interessanti.
E’ un tracciato non particolarmente impegnativo per il sistema frenante, ad eccezione della  staccata al termine del rettilineo principale. Secondo i dati forniti dai tecnici della Brembo, nella fase di frenata in fondo alla discesa che porta alla curva San Donato, si passa da una velocità massima di 355 km/h a 90 km/h. Una manovra che i piloti effettuano in 5,2 secondi, per uno spazio percorso pari a 288 metri. In questa delicata fase i dischi freno in carbonio possono raggiungere un picco di  temperatura che sfiora i 700 °C.
I dati registrati dalla telemetria dei rispettivi team durante tutto il week-end di gara sono raccolti dagli ingegneri Brembo, che equipaggiano con i propri prodotti tutti i piloti della MotoGP, e sono analizzati attraverso una complessa metodologia matematica che prende in considerazione diversi parametri tecnici tra cui: punto di frenata, decelerazione massima, massima pressione esercitata sulla leva, tempo di frenata ed altro ancora. Attraverso questi valori è stato possibile determinare  la classifica dei migliori “Staccatori”, cioè quei piloti che cominciano a frenare più vicino al punto di corda.

I migliori cinque “Staccatori”:
1)   Valentino Rossi (46)    Yamaha    Movistar Yamaha MotoGP
2)   Marc Marquez (93)    Honda    Repsol Honda Team
3)   Maverick Vinales (25)    Yamaha    Movistar Yamaha MotoGP
4)   Andrea Dovizioso (4)    Ducati    Ducati Team
5)   Danilo Petrucci (9)    Ducati    OCTO Pramac Racing