GARETH BALE: “SIAMO SICURI DI POTER VINCERE LA UEFA CHAMPIONS LEAGUE”
Con l’avvicinarsi del verdetto decisivo sulle squadre finaliste della UEFA Champions League, l’ala del Real Madrid e ambasciatore globale Nissan Gareth Bale dichiara che i suoi compagni di squadra “sono certi” di potersi aggiudicare il titolo anche quest’anno, dopo la vittoria per 3-0 sugli avversari dell’Atlético Madrid nella semifinale di andata. In veste di ambasciatore globale di Nissan, sponsor automotive ufficiale della UEFA Champions League, Bale ha affermato:
“Siamo fiduciosi. Ci sentiamo ancora come se non avessimo giocato tutte le carte a disposizione, e questa sensazione è positiva perché la partita è ancora aperta. In ogni caso, stiamo giocando bene e normalmente miglioriamo nel corso della competizione, diventiamo più forti partita dopo partita.
In ogni competizione che affrontiamo, ci sentiamo sempre in grado di vincere. Sappiamo che è difficile, non è semplice arrivare alla Finale di UEFA Champions League, o addirittura vincere la Finale. Sarà una dura battaglia, ci saranno alti e bassi durante il percorso, ma siamo convinti di farcela.
Bale si è anche preso del tempo per riflettere sulla sua stagione finora e su cosa significherebbe vincere per la terza volta la UEFA Champions League.
“Questa stagione è stata un po’ più difficile. Ovviamente ho avuto un grave infortunio alla caviglia… Ho avuto un ottimo inizio di stagione, poi sono stato fuori per tre mesi. Adesso sto solo cercando di tornare alla mia forma fisica ottimale, di recuperare la caviglia e finire al meglio questa stagione per cercare di vincere la UEFA Champions League e la Liga.
A fine carriera, guardi sempre indietro e vedi quello che hai vinto, e quello che mi spinge sempre ad andare avanti è cercare di vincere il maggior numero di trofei e diventare il miglior giocatore possibile.”
L’ambasciatore Nissan ha inoltre parlato del suo rapporto con l’allenatore del Real Madrid C.F. Zinedine Zidane, definendolo un “genio” e affermando che “se la cava ancora bene” con i piedi.
“È intelligente, pacato, probabilmente quello che si dice un genio… A volte lo fa durante gli allenamenti [calciare il pallone o palleggiare], c’è da aspettarselo da uno come lui. È forte!”