«Chi si fa ammonire/squalificare per proteste, o comunque non per falli di gioco, lo porto a lavorare nella mia azienda!»: così il presidente Mauro Lovisa aveva… ammonito la squadra. Detto, fatto: Daniel Semenzato, che salterà per squalifica la gara di stasera a Reggio Emilia per un cartellino giallo rimediato con il Lumezzane, stamattina ha fatto visita alla Vitis Rauscedo, realtà di rilevanza mondiale nella produzione delle barbatelle con sede a Rauscedo, frazione di San Giorgio della Richinvelda.
«La “punizione”, almeno per stavolta, si è trasformata chiaramente in una spiegazione dettagliata del ciclo produttivo del vino. Alle radici del vino appunto e… del Pordenone Calcio. Daniel ha seguito con attenzione, confermandosi un ragazzo di valori. Un peccato non averlo in campo stasera, ma sono certo che la squadra farà una gran partita comunque», riferisce il presidente Lovisa, la cui famiglia guida la storica azienda. «”Lezione” molto interessante – conferma Daniel -. Mi hanno colpito l’organizzazione e l’estrema precisione: caratteristiche che ha anche la nostra squadra. E il mio pensiero adesso va proprio ai miei compagni e allo staff impegnati a Reggio Emilia: a distanza soffrirò molto, ma spero di esultare per un risultato importante. Forza ragazzi!».

UFFICIO STAMPA PORDENONE CALCIO