Exprivia chiude in bellezza.Battuta la Lube Civitanova
Serata stellare al PalaPoli con l’Exprivia che batte la Lube Civitanova davanti ai duemila del PalaPoli, un’autentica bolgia biancorossa che ha trascinato Sabbi e compagni alla conquista sia dei due punti finali che del decimo posto in classifica che significa qualificazione diretta ai quarti di finale Play Off Challenge. Ciò in virtù della contemporanea sconfitta di Latina ad opera del Milano. Un altro record, un altro pezzo di storia biancorossa è stato tuttavia scritto questa sera: Giulio Sabbi è il miglior realizzatore della SuperLega UnipolSai 2016/2017 ed a giusta ragione -35 i punti in tabellino- è stato nominato MVP del match odierno. L’Exprivia ora si prepara ad una lunga pausa, in attesa di conoscere la propria avversaria ai quarti, e tornerà in campo il 26 marzo prossimo, in trasferta, e il 2 aprile al PalaPoli. Un tripudio biancorosso, dunque, che traspare anche dalle parole di Sabbi a fine gara: “Abbiamo dato una soddisfazione ai tifosi dopo una stagione non sempre brillante. Questo titolo di miglior marcatore è merito della mia squadra e dei tifosi che non ci hanno lasciati mai soli, nemmeno nei momenti di maggiore difficoltà. Ora dobbiamo staccare per prepararci al meglio in vista del post-season”.
LA PARTITA
Nella splendida cornice di pubblico del PalaPoli, alla quale fanno da sfondo lo scambio di omaggi tra le due calde tifoserie gemellate, va in scena il match fra le due compagini, entrambe biancorosse. Da segnalare, prima dell’avvio della gara, la consegna del ricavato della campagna di raccolta fondi a favore delle zone terremotate denominata “Io non crollo” da parte dei ‘Fedelissimi’ molfettesi ai tifosi ospiti. Premiato, inoltre, dal presidente dell’Exprivia Molfetta Antonio Antonaci l’amatissimo ex del match, Davide Candellaro.
Coach Gulinelli schiera Thiaguinho al palleggio e Sabbi in sua diagonale; Joao Rafael e Olteanu in banda; Vitelli – Polo coppia di cenntrali. Libero De Pandis. Mister Blengini risponde con Corvetta in regia e Sokolov principale attaccante. Cebulj e Kaliberda coppia di schiacciatori; Cester e Stankovic al centro. Libero Pesaresi.
Inizio fulminante della Lube che si porta sul 3-0 con il muro di Cebulj su Sabbi; Olteanu porta l’Exprivia a ridosso (3-4). Kaliberda, dal servizio, firma il 7-10 e coach Gulinelli ferma il gioco. Sabbi ferma a muro Kaliberda (12-15). Il muro di Cester su Polo e l’attacco di Cebulj portano la Lube sul 21-15 e coach Gulinelli suona la sirena. Chiude il parziale l’errore in attacco di Vitelli: 18-25.
Avvio promettente dell’Exprivia con Polo e il muro di Olteanu (2-0), ma Sokolov ferma a muro lo stesso Olteanu (2-2). Joao Rafael e l’errore di Sokolov accendono il PalaPoli: 8-5, con Blengini costretta a chiamare timeout. Nervosismo in casa Lube e Sabbi ne approfitta prima dalla linea di battuta, poi in attacco: 15-11. Molfetta in battuta è pungente e Vitelli firma due ace: 21-13. Sabbi ferma Kaliberda (23-14), che lascia il posto sostituito da Kovar che attacca direttamente out (24-14). Sabbi chiude il parziale: 25-14 Exprivia
Sulle ali dell’entusiasmo vola l’Exprivia nel terzo parziale. Prima Olteanu, poi Vitelli, direttamente dal servizio fanno male in casa Lube: 10-6. Ancora un ace per l’Exprivia: Sabbi firma il 16-10. Un attacco e un muro di Sokolov accendono la luce in casa Lube. Sabbi fa male in attacco e al servizio: 24-19. Cebulj accende la luce in casa Lube con due ace (24-22). Palla a Sabbi e set Exprivia: 25-22
Kovar e Casadei rimpiazzano Sokolov e Kaliberda e lo stesso Casadei firma il primo break del parziale: 3-6. Stankovic dal centro firma il 13-6; prima Kovar (11-16), poi Casadei (13-18) attaccano out e accendono la luce in casa Exprivia. Joao sbatte contro il muro di Stankovic (13-19), poi Cebulj firma il 25-17 e porta il match al tie break.
Sabbi, ancora dal servizio, fa male alla Lube: 4-2. Kovar ferma a muro Sabbi (4-4) e in attacco firma il sorpasso Lube. Entra Del Vecchio per Olteanu, ma al cambio campo la Lube è avanti 6-8. Sabbi firma due ace che portano l’Exprivia in vantaggi (12-11) e lo incoronano re dei bomber. Vitelli ferma a muro Cester (13-11). Sabbi firma ancora un ace, chiude il set e il match Olteanu 15-12.