….. per un febbraio alla grande”
Sono giornate e sedute di allenamento importanti quelle di questa settimana per coach Gaspari e per tutta la Liu•Jo Nordmeccanica Modena. Febbraio si apre, infatti, con una settimana piena a disposizione prima di chinare nuovamente la testa e gettarsi in una serie di sfide senza possibilità di recupero, ogni tre giorni. Il gruppo è tornato al completo con il recupero di Neriman Ozsoy ed in attesa di riabbracciare effettivamente Alessandra Petrucci, c’è anche una Valeria Caracuta da inserire nei meccanismi di gioco. A fare il punto in vista dell’appuntamento di sabato a Bergamo è Federica Valeriano, che guarda con grande attesa e positività alla sfida: “Questa è l’unica settimana che avremo a disposizione per lavorare in maniera importante in questo mese di febbraio, poi scenderemo in campo ogni tre giorni e non ce ne sarà più il tempo. Abbiamo avuto modo di prepararci bene per la gara di Bergamo, ci servono punti per risalire la classifica e per affrontare al meglio quelli che saranno gli impegni in Italia ed in Europa, con la Champions League. Da una parte vogliamo assolutamente rosicchiare giornata dopo giornata punti alle avversarie per risalire in graduatoria, dall’altra dovremo continuare il nostro percorso e cercare di mantenere il primo posto nel girone che ci siamo conquistate”.

Non è semplice mantenere i nervi saldi e continuare a lavorare con la testa sgombra quando si è costretti ad inseguire, perché le bianconere non hanno potuto rodare per mille motivi come tante avversarie il proprio motore. Valeriano, però, guarda solo avanti e non vuole voltarsi indietro: “Credo che comunque partita dopo partita si vedano i frutti di quello che facciamo. Ormai i problemi di inizio stagione ed il cambio dell’allenatore sono il passato, siamo abituate a giocare ogni tre giorni e sicuramente troveremo il ritmo giusto per questo periodo che si preannuncia ancora una volta molto intenso”.

Bergamo non sta attraversando il proprio momento migliore, anche per l’infortunio di un punto di riferimento offensivo e di squadra come Skowronska, ma il campionato insegna che in ogni momento di ogni gara non bisogna mai abbassare la guardia: “Sarà sicuramente fondamentale guardare alla nostra parte del campo per poter giocare la nostra miglior pallavolo e per cercare di vincere. Come ho già detto ci servono punti fondamentali per risalire in classifica e trovare il miglior piazzamento
possibile in vista dei playoff. Come interpreto il risultato di Scandicci e se c’è delusione per un punto perso? E’ vero, si può dire che abbiamo perso un punto perché eravamo sopra 2-0 e ci hanno recuperato, ma penso anche che alla fine il quinto set lo abbiamo portato a casa noi. Quindi, alla fine, più che un punto perso io penso ai due guadagnati, guardiamo il bicchiere mezzo pieno. Con la vittoria di domenica sono tre le vittorie consecutive che abbiamo messo in cascina, quindi questo ci dà anche una spinta propositiva per iniziare il mese di febbraio alla grande o, quantomeno, lo speriamo”.

Ufficio Stampa