Coach Martelossi: “difesa e contropiede dovranno essere le principali armi di questa stagione”. Il preparatore Marani: “saremo pronti per la Supercoppa”.
La nuova Dinamica Generale Mantova ha iniziato a faticare. Dopo le visite mediche e le valutazioni fisiche di questa mattina, gli Stings nel pomeriggio si sono ritrovati al palazzetto dello sport di Bancole di Porto Mantovano per il primo allenamento dell’anno. “Fino a sabato svolgeremo un lavoro introduttivo-progressivo – ha spiegato il confermato preparatore atletico Carlo Marani – affinché tutti i giocatori raggiungano una condizione simile. Il clou del lavoro verrà effettuato la settimana prossima durante il ritiro in Trentino. La fase centrale della preparazione – ha proseguito Marani – sarà indubbiamente la più importante dell’anno, e quella in cui sarà possibile avere qualche acciacco in più. L’idea – ha concluso il preparatore atletico degli Stings – è comunque quella di far crescere la squadra in maniera graduale, cercando di arrivare pronti già alla Supercoppa in programma a fine settembre”.
A seguire i suoi ragazzi con occhio vigile coach Alberto Martelossi, pronto per questa sua seconda stagione sulla panchina biancorossa. “C’è grande entusiasmo e voglia di iniziare – ha detto il coach friulano –. Di sicuro dobbiamo ripartire dalle cose positive della scorsa stagione: coesione e unità di intenti. Quest’anno dovremo sicuramente essere più brillanti e costanti difensivamente. Credo che difesa e contropiede – ha sottolineato “Martello” – debbano essere le principali armi di questa stagione”.

Andrea Giangiulio
Ufficio Stampa Stings