Il San Paolo si prepara alla Champions League: Istituto per il Credito Sportivo e Comune stipulano la prima trance che consentirà al Napoli di disputare in casa la sua prima partita della più ambita competizione europea.
Il restyling dello stadio San Paolo è finalmente realtà. Il Credito Sportivo in tempi record, dopo l’approvazione del bilancio previsionale del Comune di Napoli arrivata nella notte tra il 5 e il 6 agosto scorso, ha deliberato il primo stralcio di 5 milioni di euro all’interno del progetto generale di 25 milioni per la ristrutturazione dello Stadio San Paolo di Napoli.

L’intervento è strutturato in due parti: il primo milione di euro servirà per i lavori di adeguamento dell’impianto alle attuali disposizioni internazionali impartite dalla UEFA affinché il Napoli Calcio possa disputare nel suo stadio le partite di Champions previste a partire dal mese di settembre.

Nello specifico la prima erogazione sarà destinata ai lavori con carattere di estrema urgenza riguardanti: la messa in opera di nuove reti di distribuzione idrica ed antincendio, opere edili di ripristino funzionale degli uffici, sale conferenze, area hospitality e spogliatoi. Sarà previsto inoltre un nuovo sistema di canalizzazione degli scarichi pluviali per evitare il ristagno dell’acqua sul solaio di copertura e gli interventi imposti sulle manifestazioni sportive dal Gruppo operativo sicurezza per garantire la gestione dell’ordine pubblico e della sicurezza.

I restanti 4 milioni di euro verranno destinati per la sostituzione di un primo lotto di 12.000 sediolini e conseguente sistemazione ed impermeabilizzazione delle relative gradinate, per la realizzazione di nuovi blocchi bagni e riparazione di quelli già esistenti, oltre che per opere generali per il mantenimento della sicurezza e per la realizzazione di un’area da adibire ad autorimessa.

<OggiAggiungi un appuntamento per oggi, intanto siamo contenti di poter dire ai tanti appassionati e tifosi della squadra del Napoli, che i lavori partiranno con questo primo accredito di fondi, e che si concluderanno entro il 2017, al fine di rendere sempre più lo stadio San Paolo all’altezza della storia e della bellezza dei suoi tifosi>>.

<oggiAggiungi un appuntamento per oggi – ha dichiarato Paolo D’Alessio, Commissario Straordinario ICS – si avvia un percorso che trasformerà il San Paolo in uno stadio moderno sicuro e confortevole al servizio degli appassionati tifosi napoletani>>.