Museo Nazionale del Cinema e Torino Jazz Festival presentano
23 – 30 aprile 2016 – Cinema Massimo, Sala Tre – via Verdi 18, Torino

Il Museo Nazionale del Cinema e il Torino Jazz Festival organizzano, dal 23 al 30 aprile 2016 al Cinema Massimo, una retrospettiva dal titolo DRUM CRAZY. Jazz, cinema e batteria.
La rassegna propone sette film dedicati alla batteria quale strumento cardine e dominante delle colonne sonore, protagonista assoluto all’interno di una storia o, ancora, compagna di viaggio nella biografia di un musicista, il tutto per rendere omaggio a questo strumento dirompente e incontenibile.
A margine di tale percorso si inserisce il documentario Quest’Italia suona il jazz, in cui si ricostruisce il percorso artistico dell’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti. La batteria, quindi, sarà il focus dell’intera rassegna che precederà l’eccezionale concerto di Antonio Sánchez, autore delle musiche del film premio Oscar Birdman, che sabato 30 aprile alle ore 18.00, in prima europea, eseguirà dal vivo le parti di batteria durante la proiezione. L’evento è un’esclusiva del Torino Jazz Festival. Si ringrazia la RAI – Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica.
I biglietti per l’evento speciale del 30 aprile, al costo di 15.00 euro, saranno in vendita solo ed  esclusivamente presso la biglietteria del Torino Jazz Festival. Info e biglietteria www.torinojazzfestival.it

I biglietti per tutte le altre proiezioni, al costo di 6.00/4.00/3.00 euro, saranno in vendita esclusivamente alla biglietteria del cinema Massimo. Info e biglietteria www.cinemamassimotorino.it.

Calendario delle proiezioni

Sab 23, h. 16.00/Lun 25, h. 18.00/Ven 29, h. 16.15

Otto Preminger
L’uomo dal braccio d’oro/ The Man with the Golden Arm
(Usa 1955, 119’, Hd, b/n, v.o. sott.it.)
Chicago. Un abilissimo giocatore d’azzardo è schiavo dell’eroina e succube della moglie rimasta paralizzata in un incidente da lui provocato. Il tenero amore di una ragazza potrebbe redimerlo ma l’uomo viene  accusato di omicidio. Partitura jazz composta appositamente da Elmer Bernstein e titoli creati da Saul Bass.

Sab 23, h. 18.15/Lun 25, h. 20.30/Mer 27, h. 16.00

Don Weis
Ritmo diabolico/ The Gene Krupa Story
(Usa 1959, 101’, 16mm, b/n, v.o. sott.it.)
Un lungo periodo della vita del famoso batterista americano bianco Gene Krupa, da Chicago a New York, dalle prime modeste scritture al successo. Krupa passa attraverso il tunnel della droga e del carcere, fino  alla dura risalita nell’orchestra di Tommy Dorsey. Sal Mineo è il protagonista.

Sab 23, h. 20.30/Dom 24, h. 18.15/Mar 26, h. 16.30

Alfred Hitchcock
Giovane e innocente / Young and Innocent
(Gran Bretagna 1937, 80’, Hd, b/n, v.o. sott it.)
L’ultimo film inglese di Alfred Hitchcock tocca due dei motivi preferiti dal regista, che diventeranno ricorrenti in futuro. Accusato ingiustamente dell’omicidio di un’amica, uno sceneggiatore inglese si dà alla latitanza e si mette alla ricerca del vero colpevole. Tra i personaggi, un batterista nero che si scoprirà avere un ruolo chiave.

Sab 23, h. 22.00/Dom 24, h. 16.00/Mer 27, h. 18.00

Damien Chazelle
Whiplash
(Usa 2013, 107’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Andrew studia batteria jazz nella più prestigiosa scuola di musica di New York. Al primo anno viene notato da Terence Fletcher, temutissimo e inflessibile insegnante, che a sorpresa lo vuole nella propria band. Il ragazzo è eccitato dalla possibilità ma non sa che sarà un inferno di prove, esercizi e umiliazioni.

Dom 24, h. 20.30/Lun 25, h. 16.15/Mar 26, h. 18.00

Basil Dearden
All Night Long
(Gran Bretagna 1962, 81’, video, b/n, v.o. sott.it.)
Liberamente ispirato a Otello di William Shakespeare, trasposto nel contemporaneo quartiere londinese di Mayfair e immerso in un ambiente jazz. Il musicista nero Aurelius (Paul Harris) e la cantante Delia (Marti Stevens) festeggiano il primo anniversario di matrimonio. Compaiono anche Dave Brubeck e  Charlie  Mingus.

Ven 29, h. 18.30

Marco Guelfi
Quest’Italia suona il jazz
(Italia 2015, 74’, DCP, col.)
Il documentario segue la formazione dell’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti, nata dall’idea di voler aggiungere all’attività del Teatro Puccini qualcosa di nuovo. Attraverso il lavoro del jazzista Paolo Damiani si è dato vita alla prima orchestra nazionale di jazz formata integralmente di giovani talenti.

Sab 30, h. 18.00

Alejandro González Iñárritu
Birdman
(Usa 2014, 119’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Riggan Thompson ha raggiunto il successo planetario nel ruolo di Birdman, supereroe alato e mascherato. Ma la celebrità non gli basta, Riggan vuole dimostrare di essere anche un bravo attore. Decide allora di lanciarsi nell’impresa di adattare per uno storico teatro di Broadway il racconto di Carver Di cosa parliamo quando parliamo d’amore.