Obiettivo: creare un prodotto Pallanuoto “business oriented” attraverso la collaborazione tra Società e FIN
Roma, 18.04.16 -­‐ Prende forma il Consorzio delle Società di A1 e A2 maschile di Pallanuoto. Promosso dal Prof. Sergio Tosi e da Pino Porzio, rispettivamente Presidente BPM Sport Management e Consulente Tecnico Generale Carpisa Yamamay Acquachiara, l’ente avrà il compito di creare un “prodotto Pallanuoto” spettacolare e appetibile per i potenziali sponsor. Il secondo appuntamento si è tenuto oggi, a Roma, presso l’Hotel Donna Laura Palace, alla presenza delle seguenti società: BPM Sport Management, SS Lazio Nuoto, RN Sori (delega), Bogliasco (delega), Roma Vis Nova, Carpisa Yamamay Acquachiara, mentre per la seconda divisione Crocera Stadium, President Bologna, Plebiscito Padova, Roma Nuoto, Roma 2007 Arvalia, Albaro Nervi (delega), SC Quinto (delega), Lavagna 90 (delega).
A ciascuna società è stata consegnata la scheda di adesione e una copia  dello statuto, che sarà approvato nei prossimi giorni. Tanti sono gli obiettivi che il Consorzio si è prefissato di raggiungere per migliorare il movimento pallanuotistico, su tutti: valorizzare il brand, valorizzare gli impianti, portare pubblico alle partite, gestire direttamente eventi come la “Coppa Italia, la Supercoppa e l’All Star Game”, e stabilire contatti con media rilevanti.
“Oggi -­‐ commenta il Prof. Sergio Tosi, Presidente della BPM Sport Management -­‐ è stato fatto un altro passo in avanti. Il Consorzio vuole costruire un’immagine forte della pallanuoto, capace di poter attrarre sponsor e partner commerciali in grado di investire in questa meravigliosa disciplina. Il Consorzio -­‐ continua -­‐ prenderà decisioni, formulerà proposte, il tutto in piena collaborazione con le società e la Federnuoto. Le società di A1 e A2 devono capire l’importanza di cooperare tra di loro”.
La prima mossa del Consorzio sarà l’istituzione dei Waterpolo Awards. Gli oscar della pallanuoto, infatti, avranno il compito, sempre in ottica di valorizzazione del brand, di premiare la pallanuoto che conta. Oltre ai classici premi come la migliore società o il miglior giocatore, saranno introdotti ulteriori riconoscimenti come: la miglior coreografia, la migliore campagna di promozione e il miglior utilizzo dei social network. L’evento  con molta probabilità si terrà a Milano dopo le Olimpiadi di Rio De Janeiro.

Ufficio Stampa