FRANCESCO GUIDOLIN OSPITE A HOUSE OF FOOTBALL SU FOX SPORTS:

“Allenare l’Italia?Al momento non ho sentito nessuno ma è un onore per me essere accostato alla panchina della Nazionale. Tutto può essere”

“Mi sono innamorato della Premier League, di questo modo di fare calcio, sono felice di aver fatto questa scelta”

“Auguro a Claudio Ranieri di vincere il campionato e sono convinto che ce la farà”

Francesco Guidolin ospite del programma House of Football condotto da Paolo Di Canio a Fox Sports (canale 204, Sky) in onda ogni lunedì alle 20.00, parlando della sua esperienza come allenatore dello Swansea: “Abbiamo un buon margine ma se si fa recuperare 9 punti il Barcellona, meglio se stiamo con le antenne dritte anche noi. Potremmo giocare meglio, più spesso come abbiamo giocato contro il Chelsea ma ci vuole tempo. Per il momento siamo contenti. La vittoria con il Chelsea significa 40 punti, abbiamo battuto una grande squadra e in campionato lo Swansea non aveva mai battuto il Chelsea”. Sempre sul suo Swansea: “Mi sono innamorato della Premier League, di questo modo di fare calcio, sono felice di aver fatto questa scelta. Non è semplice ma siamo contenti di vivere questa esperienza e speriamo di andare avanti anche nel futuro”.

L’ex allenatore, tra le altre di Parma, Vicenza, Udinese e Palermo ha parlato anche dell’imminente sfida contro il Leicester di Ranieri: “Auguro a Claudio Ranieri di vincere il campionato e sono convinto che ce la farà. Ma noi non siamo ancora salvi matematicamente. Alla fine della stagione il campo darà ragione al Leicester ma noi abbiamo bisogno di qualche punto per la matematica”.

Sugli arbitri in terra inglese ha dichiarato: “In campo non succede mai nulla, gli arbitri fanno correre la partita. Lasciano correre di più che in Italia. I giornali inglesi parlano molto gli arbitri. Alcuni direttori di gara non sono neanche al 100% della forma ma vengono rispettati”.

Sul match contro le Foxes in programma domenica alle 17.15 su Fox Sports: “Il Leicester sugli spazi è micidiale, noi dobbiamo cercare di giocare la partita con grande intensità mentale, come con il Chelsea. Anche senza Vardy restano fortissimi. Secondo me giocherà Ulloa con Hokazaki alle sue spalle”.

Sulla possibilità che Guidolin possa allenare la Nazionale italiana ha detto: “Le cose sono del tutto aperte perchè io qui ho firmato fino a giugno. Ho detto al presidente che mi piacerebbe stare qui anche il prossimo anno ma non è detto che sia così. Siamo d’accordo che ne avremmo parlato a salvezza ottenuta. Al momento non ho sentito nessuno ma è un onore per me essere accostato alla panchina della Nazionale. Al momento non ho situazioni certe sul mio futuro”.

Ufficio stampa Fox Sports