Si ferma anzitempo, nei quarti di finale, la corsa della Igor Volley di Marco Fenoglio nei playoff. Le azzurre lottano ma cedono al quarto set con Modena e le emiliane si aggiudicano un posto in semifinale: sfideranno Conegliano a partire da martedì sera. Per le azzurre si chiude con l’amaro in bocca una stagione di alti e bassi che per la prima volta ha visto la prima squadra fuori dalle migliori quattro nella post-season.
Fenoglio conferma il sestetto delle prime due sfide, con Fawcett opposta a Signorile, Guiggi e Chirichella al centro, Fabris e Malesevic in banda e Sansonna libero; niente sorprese anche per Beltrami, che si affida a Diouf opposta a Ferretti, Heyrman e Folie al centro, Horvath e Di Iulio in banda e Arcangeli libero.

Botta e risposta in avvio, con Chirichella e Fabris (3-1) cui risponde Diouf (3-3, ace) e poi Modena che trova il primo break sul 7-9 (muro di Folie su Fabris). Novara si scuote e trova il contro break (11-9 sul turno in battuta di Fabris), passa avanti al timeout tecnico (12-10, Fawcett) e al rientro in campo, dopo il muro di Heyrman (13-13), scappa 18-15 con due muri di Guiggi su Horvath. Beltrami inserisce Scuka, Novara allunga con la fast di Guiggi (20-15) e con la diagonale di Fawcett (22-16) fino al set ball conquistato da Signorile (24-17, attacco di seconda): chiude il muro di Chirichella su Folie

Riparte forte Novara: Fabris (6-4) sfrutta la gran difesa di Sansonna, poi Signorile mura Folie e trova il massimo vantaggio sul 9-6 ma il turno in battuta di Horvath inverte l’inerzia portando le ospiti sul 9-11. Modena passa avanti al timeout tecnico (11-12, Di Iulio) e al ritorno in campo allunga con i due punti in successione di Folie (14-18) che costringono Fenoglio al timeout; il tecnico azzurro prova a scuotere le sue inserendo Bosio, Bonifacio e Wawrzyniak ma gli errori di Fabris e Chirichella chiudono il parziale sul 16-25.

Modena riparte da Heyrman (tocco morbido per il 2-4 e poi ace del 6-7), Diouf fa il break in diagonale mentre Novara reagisce con Chirichella e Fabris ricucendo 10-10 prima che ancora Diouf porti le squadre al timeout tecnico sull’11-12. Poco alla volta, le ospiti allungano: Fenoglio inserisce Cruz e le azzurre rientrano 15-17 con il muro di Bonifacio e poi impattano ai 20 con la parallela di Cruz. Beltrami ferma il gioco, Di Iulio alza la voce a muro (21-23) e poco dopo chiude i conti in diagonale (23-25).

Fenoglio cambia assetto, affidandosi a Fabris opposta, Cruz in banda e Bonifacio al centro: Novara parte bene con Fabris (7-5) e Malesevic (8-5 e poi 10-6). Ancora la serba porta le squadre al timeout tecnico sul 12-8, Novara mantiene la testa fino al 17-13 quando Horvath suona la carica e rilancia le sue che, poco dopo, fanno 18-18 con il muro di Diouf. Il finale è incandescente, Malesevic e Cruz sono le ultime ad arrendersi, poi il pallonetto di Horvath chiude match e serie sul 23-25.

Igor Volley – Modena 1-3 (25-17, 16-25, 23-25, 23-25)

Igor Volley: Fawcett 7, Bruno, Wawrzyniak, Malesevic 13, Guiggi 6, Cruz 6, Bonifacio 4, Chirichella 9, Sansonna (L), Signorile 4, Bosetti ne, Bosio, Fabris 20. All. Fenoglio.

Modena: Carraro ne, Gamba, Rivero ne, Heyrman 9, Di Iulio 16, Folie 11, Arcangeli (L), Ferretti, Diouf 22, Cutuk, Scuka, Horvath 9. All. Beltrami.

Mvp Mc: Dora Horvath

Ufficio Stampa Agil Volley