I Diavoli staccano il biglietto per la semifinale grazie alla vittoria per 7-3 contro Monleale in gara 3 dei Quarti di finale, al termine di una gara che, a dispetto del risultato, si era messa male per i biancorossi, sotto dopo poco più di due minuti per due reti e con un avversario molto agguerrito.
Sono stati bravi i vicentini, anche un po’ fortunati in alcuni frangenti, a ribaltare la situazione, senza farsi prendere dai nervi e dall’ansia, chiudendo il primo tempo in pareggio sul 2-2 per poi prendere il largo nel secondo tempo, nonostante Monleale non abbia mai mollato e sia stato molto pericoloso.
E’ stata un’altra emozionante battaglia, molto equilibrata, con possibilità da entrambe le parti, con i portieri meno in palla rispetto alle prime due gare, ma sempre protagonisti n molte situazioni e gli episodi a decidere la gara, due i pali per Monleale: uno nel primo tempo e uno interno nel secondo che ha fatto gridare al gol, e le penalità, una sola per i Diavoli e quattro per gli avversari, due per tempo, che nella seconda frazione di gioco hanno permesso ai vicentini di allungare. Dopo i due gol dei piemontesi, a segno Oddone e Fausto Romero a 1.35 e 2.30, c’è voluto un po’ ai Diavoli per entrare in partita e prendere le misure degli avversari, sempre molto grintosi e in pressing. Nemmeno le due penalità fischiate agli Orange sono servite a sbloccare la situazione per la formazione berica che ha prima accorciato e poi raggiunto il pari in meno di un minuto con Pace, gran bell’esordio il suo, e Stella rispettivamente al 16.11 e 16.51. Il Monleale ha cercato di portarsi nuovamente in vantaggio, ma un po’ di imprecisione, un po’ la prontezza di Alberti, hanno sbarrato la strada ai piemontesi e il primo tempo si è chiuso sul 2.2.
Nella seconda frazione di gioco è partito bene Monleale, ha colpito anche il palo interno, ma poi a segnare sono stati i vicentini con Basso che questa volta ha sfruttato la superiorità per portare in vantaggio per 3-2 i suoi. Monleale ha provato con tiri dalla distanza, ma è stato di nuovo Vicenza ad andare in rete con una bella conclusione da fuori di Fabrizio Pace, che fa una doppietta, al termine saranno tre le reti, seguito dal gol di Lievore e nuovamente di Basso che ha portato il risultato sul 6-2. I piemontesi hanno accorciato con Pagani, ma poi, a porta vuota, fuori Rivoira a due minuti dalla fine per tentare il tutto per tutto, è andato di nuovo a segno Pace che ha portato a tre le sue reti. Nonostante qualche timido tentativo del Monleale, i Diavoli hanno mantenuto sul finale il pallino del gioco e il risultato fino al fischio della sirena che ha consegnato ai vicentini il biglietto per la semifinale che verrà disputata sabato a Milano.
“Abbiamo iniziato malissimo, ma siamo stati bravi a recuperare – ha dichiarato a fine gara l’allenatore biancorosso, Alessandro Dall’Oglio. – Quando ho visto che eravamo sotto di due reti, non mi sono preoccupato”.
– Cosa ti è piaciuto dei Diavoli?
“La reazione e l’innesto di Pace che non si è mail allenato con noi e dopo aver fatto la finale under 20 sul ghiaccio ieri sera, si è unito al gruppo, dando il suo supporto. E’ una bella soddisfazione e sono contento per i ragazzi perché dopo un girone di ritorno come il nostro ce lo meritavamo”.
– E gli avversari?
“Monleale è una buona squadra, ma ad un certo punto ha mollato il portiere e di conseguenza tutti gli altri. Noi siamo contenti anche perché tranne quella sul finire del secondo tempo, non siamo incappati in penalità ed è tutta un’altra partita”.
-Sabato a Milano come sarà?
“Difficilissimo, ma non abbiamo paura. Non centra niente come è andata in campionato, è un’altra storia e non dobbiamo pensare alle vittorie”.
Ad aggiungere il suo commento anche Fabrizio Pace, classe ’95, arrivato proprio in questi giorni a Vicenza dall’Asiago ghiaccio per dare peso all’attacco, privo di Roffo fuori per squalifica, e autore di ben tre reti.
“Stasera è stato ben diverso rispetto al ghiaccio (ha disputato l’altro giorno la finale Under 20 sul ghiaccio, vinta per 4-1). Devo però ringraziare Ferruccio che mi ha messo nelle condizioni di non avere problemi e di poter giocare. Da piccolo l’in line l’ho praticato, ma la priorità era il ghiaccio, quindi non sono subito a mio agio a roller. Molti dei ragazzi li conoscevo, quelli di Asiago, ma sono tutti bravi ragazzi”.
– Hai seguito un po’ il campionato di in line?
“Ho guardato qualche partita, , conosco Moro, Meirone e Di Fabio del Monleale. Posso dire che per me Milano è lo squadrone, ma anche Verona è messa bene. Loro sono una buona squadra, hanno bravi giocatori, noi invece ci siamo svegliati dopo i due gol e siamo stati più cinici e abbiamo sfruttato di più  le nostre occasioni”:
– A Milano?
“Si preannuncia una bella partita, dura, sarà importante entrare con la testa giusta, cercando di non farli andare in gol e giocare come sappiamo”.
Diavoli Vicenza – Sportleale Monleale (2-2) 7-3
Diavoli Vicenza: Alberti, Pesavento, Baggio, De Lorenzi, Bettello, Maran, Pozzan, Serembe, Basso, Stella, Rossetto, Lievore, Tagliaro, Pace.
All: Alessandro Dall’Oglio
Sportleale Monleale: Rivoira, Favaro, Oddone, Moro, Perazzelli, Vezzoli, Di Fabio, Faravelli, Romero Martin, Silva, Pagani, Romero Martin
All. Alessio Crivellari
Arbitri: Fonzari di Trieste e Fiabane di Belluno
Reti
PT:  1.35 Oddone (M), 2.30 Romero (M), 16.11 Pace (V), 16.51 Stella (V);
ST: 35.40 Basso (V) pp, 39.39 Pace (V), 44.21 Lievore (V) pp, 44.53 Basso (V), 46.45 Pagani (M), 49.07 Pace (V).