Interperformances è lieta di comunicare la graditissima visita italiana di Natasa Kovacevic, attuale giocatrice della Stella Rossa Belgrado. Natasa arriverà domenica 3 aprile alle ore 11 all’aeroporto Marconi di Bologna e visiterà, attorno alle 13, gli uffici Interperformances di Gualdicciolo.

In seguito, assieme al presidente IP Luciano Capicchioni, Kovacevic pranzerà a San Marino e visiterà l’antica Repubblica fino alle 14.45 quando incontrerà le Autorità dello Sport sammarinesi. Poi alle 16.45 il trasferimento per Rimini, dove Natasa assisterà alla sfida tra la NTS Informatica Rimini e la Dulca Santarcangelo (inizio ore 18 al Palasport Flaminio) e verrà premiata, durante l’intervallo del match, sia dal Comune di Rimini con una targa che dal Basket Rimini con un pallone autografato da tutta la squadra.

La storia di Natasa, che compirà 22 anni il prossimo 20 maggio e che ha già fatto parte della nazionale serba di pallacanestro, è di quelle a cui sono destinate solo le campionesse speciali. Astro nascente del basket del suo Paese, nel corso della stagione disputata in Ungheria con la maglia del Gyor, è rimasta gravemente ferita in un tragico incidente stradale il 7 settembre 2013, dove persero la vita peraltro due persone, Peter Tapodi (dirigente) e Fuzy Akos (allenatore), mentre Natasa dovette subire un’amputazione alla gamba sinistra all’altezza del ginocchio.

Nonostante questo, con forza d’animo, coraggio e un cuore gigantesco, Natasa si è ripresa la propria carriera, abituandosi nella lunga riabilitazione a giocare con una protesi al posto della gamba e della caviglia, e mercoledì 11 novembre 2015 ha vinto la partita più importante della sua vita tornando in campo, in un match ufficiale tra atlete normodotate: con la Stella Rossa ha segnato infatti 5 punti in 15 minuti nel successo per 78-47 contro lo Student Nis.

“Natasa Kovacevic insegna a tutti noi che dobbiamo avere la forza di reagire a qualsiasi cosa negativa che ci possa capitare” è il commento di Luciano Capicchioni, che dopo la partita cenerà assieme a Natasa nel Borgo San Giuliano. Nella mattinata di lunedì 4 aprile Natasa visiterà lo stabilimento Technogym a Cesena, per concludere la sua visita italiana nel pomeriggio presso il centro fisioterapico e riabilitativo Isokinetic di Bologna e rientrare, in serata, a Belgrado.

“Non è forte colui che non cade mai ma colui che cade ed a ha la forza di rialzarsi”

WOLFGANG GOETHE