A Rieti un 3-3 da applausi contro il Real
Finisce con un pareggio (3-3) al Palamalfatti di Rieti, contro il Real di Patriarca. Lo spettacolo del campo regala un punto, ma anche il pieno di applausi alle due squadre. L’ex Hector (l’altro, Zanchetta, è fuori per squalifica) rimette a posto le cose nel finale dopo l’infortunio al portiere reatino che aveva spalancato la strada a Jonas per il 2-3. Non è arrivata una vittoria, ma la prestazione scalda il cuore e l’umore della truppa del presidente Barbarossa in vista del finale di stagione. Il quarto posto è ancora nerazzurro e potrà essere difeso nelle ultime tre giornate della regular season. Jonas, Murilo e Sidney in poco più di tre minuti scaldano le mani di Guennounna. Patriarca punta sul quintetto di maggior esperienza, poi dalla panchina pesca il pivot Maluko e il raggio d’azione dei reatini si alza. I nerazzurri provano sempre a giocarla, ma non è facile: il Palamalfatti impone per tradizione ritmi frenetici e situazioni ad alto rischio tra palle perse e contatti al limitedel regolamento. La controprova arriva dal tabellone: dopo 8’ i falli sono sei, tre per parte. Dopo le occasioni capitate a Rafinha (che risposta di Mammarella!) e Schiochet, Bellarte chiama il time out al 10’ per dare ulteriori direttive ai suoi. Il possesso e la produzione di trame interessanti non bastano a sbloccarla. Succede, al contrario, che a segnare per primo è il Rieti: Corsini da destra calcia forte sul secondo palo e trova puntuale l’intervento di Maluko per l’1 a 0. Lo svantaggio scuote l’AeS che riesce spesso a rubare palla in zona d’attacco e arrivare al tiro da posizione interessante. Ma il pari non arriva mentre Patriarca si cautela nel finale di tempo ripiazzando Maluko sul parquet per tenere palla lontano dalla porta di Guennounna.
La ripresa si apre nel migliore dei modi: pronti via, Coco lancia con una parabola perfetta Cesaroni, che anticipa con un tocco di punta il portiere in uscita. E’ subito pareggio. Passano cinque minuti di bel futsal, in cui le squadre si equivalgono facendo vibrare i seggiolini del palazzetto, poi il Real trova di nuovo il vantaggio: da un piazzato, Corsini calcia di potenza e sorprende tutti al 5’. Da non credere rileggendo il film della gara fino a quel momento. Comeda non credere la parata stratosferica di Guennounna dopo 7’30’’ sul tocco potente di sinistro di Murilo da un metro. I nerazzurri sono in piedi e pienamente in partita, mentre la squadra di casa perde lucidità con il passare dei minuti. Al 12’, Sidney ruba un pallone in difesa e si lancia palla al piede verso la porta avversaria, calciando all’improvviso nell’angolino troppo lontano per il portiere. Il 2 a 2 galvanizza i ragazzi di Bellarte, vicini al tris con Jonas un minuto dopo il pari. Il vantaggio sarebbe meritato, tanto che è il fato a metterci lo zampino quando Guennounna inciampa in area in modo maldestro davanti a Jonas, regalandogli la palla del 2-3. Bolgia finale con Jeffe portiere di movimento nella squadra di casa alla ricerca del pari. Lo firma Hector a meno di due minuti dalla sirena finale, ben appostato sul secondo palo. Saul e Murilo hanno sui piedi la palla della vittoria nei secondi finali, ma finisce 3 a 3.
REAL RIETI – ACQUAeSAPONE EMMEGROSS 3-3 (pt 1-0)
REAL RIETI: Guennounna, Stefanoni, Corsini, Ghiotti, Romano, Jeffe, Hector, Esposito, Maluko, Rafinha, Saul, Micoli. All. Patriarca.

ACQUAeSAPONE EMMEGROSS: Mammarella, Burrito, Rucco, Paulinho, Mimi, Sidney, Mambella, Murilo, Montefalcone, Coco, Cesaroni, Jonas, Schiochet. All. Bellarte.

Arbitri: Chiariello di Barletta e Zanna di Ferrara. Crono: Di Stefano di Albano Laziale.

Reti: nel pt 12’11’’ Maluko (RR); nel st 12’’ Cesaroni (A), 5’08’’ Corsini (RR), 12’ Sidney (A), 16’10’’ Jonas (A), 18’34’’ Hector (RR).

Note: ammoniti Mimi (A), Sidney (A), Rafinha (RR), Coco (A), Jeffe (RR).

Ufficio stampa e comunicazione
AcquaeSapone Calcio a 5
Orlando D’Angelo