A1F COPPA ITALIA
BOGLIASCO BENE-MEDIOSTAR PRATO WP 5-4
(0-1, 2-1, 3-2, 0-0)

BOGLIASCO BENE Falconi, Viacava, Gualdi, Dufour, Trucco 1, Millo G.2, Maggi 2, Rogondino, Boero, Rambaldi, Cocchiere, Crovetto, Casareto. All. Sinatra.

MEDIOSTAR PRATO Gigli, Pelagatti, Giachi 1, Lapi, Bosco M., Repetto L., Galardi 2, /, Albiani, Canetti, Francini 1, Bartolini, Tabani E. All. Bologna.

Arbitri Bianchi – Riccitelli
Superiorità numeriche Bogliasco 2/5, Prato 2/6
Note Uscite per limite di falli: nessuna

Il Bogliasco vince la Coppa Italia, lo fa con un turno di anticipo senza fare conti, con la determinazione di chi vuol portare a casa il trofeo. Le ragazze di mister Sinatra non perdono nemmeno una partita e scrivono una pagina importante nella storia della pallanuoto perché questo risultato è il frutto di tanti sacrifici e arriva da un piccolo e meraviglioso paese di soli 5.000 abitanti: una perla della riviera ligure.  Bastava un pareggio invece è una vittoria anche contro il Prato. La partita. Il primo gol è del Prato, Francini in superiorità 0-1, non c’è altro da scrivere sul tabellino. Si passa al secondo tempo, la risposta è di Millo a uomo in più 1-1. Il raddoppio è di Maggi ancora in superiorità 2-1, così come il pareggio del Prato con Galardi 2-2.  Al cambio campo di nuovo Galardi 2-3, risponde Maggi 3-3, più uno con Giachi 3-4. Reagiscono le leonesse bogliaschine con Trucco e Millo: la prua è davanti 5-4 e lì rimane fino al termine della partita.

Claudio Gavazzi presidente Rari Nantes Bogliasco Bene:-“E’ una grandissima emozione, questo è il primo trofeo assoluto vinto dalla femminile. Quando sono arrivato la squadra era in A2 ed ora siamo qui. La maggior parte di queste ragazze e con noi da sempre, hanno sempre dimostrato grande dedizione ed impegno. Nonostante i gravi problemi che la società ha vissuto, lo sappiamo solo noi, loro non hanno mai mollato, non si sono mai tirate indietro, hanno continuato con lo stesso impegno: sono straordinarie. La mia dedica è per Jacopo Crovetto che ha cominciato da bambino con noi, adesso non c’è più ed il mio pensiero è immediatamente andato a lui, non posso dimenticarlo”.

Mario Sinatra allenatore Bogliasco Bene:-“Una partita non bellissima, pallone pesante, noi contratte loro niente da perdere. Alla fine è prevalsa la voglia di vincere. Questo è un bel gruppo,  maturo anche se giovane. Hanno gestito molto bene la situazione, in ogni occasione. Il nostro obiettivo era vincere e per farlo non abbiamo mai guardato a quello che facevano le altre squadre: le ragazze sono state brave, anche in questo. La mia dedica è per loro perché questo Trofeo se lo sono conquistato. A seguire al presidente che ci ha raggiunto e non ci ha mai fatto mancare niente. Tutti i dirigenti, in particolare Mario Boero e Daniel Falconi per il loro prezioso supporto. Infine a tutta la grande famiglia della Rari Nantes Bogliasco pechè io la reputo tale: stamane sono arrivati anche Daniele Bettini e Marco Pachito Sbolgi. Poi un pensiero anche a tutto il settore del nuoto sincronizzato  perchè la sinergia che si è creata ci ha permesso di lavorare con grande serenità”.

Ufficio Stampa Rari Nantes Bogliasco