SABATO NON SARA’ SOLAMENTE IL GIORNO DEL BIG MATCH FRA LA CONAD E LA CAPOLISTA VIBO VALENTIA. ALLE 16 VA IN SCENA LA FINALE CHE SANCIRA’ IL CAMPIONE PROVINCIALE UNDER 15: IN CAMPO IL NOSTRO PROGETTO GIOVANI. A PREMIARE I VINCITORI SARA’ LUCA CANTAGALLI. E ALLA FINE SARA’ TERZO TEMPO CON TUTTI I GENITORI DELLE TRE CLASSIFICATE
DAVOLI: “STIAMO ANDANDO OLTRE LE PIU’ ROSEE ASPETTATIVE, DOBBIAMO CONTINUARE COSI’ E STIAMO GIA’ LAVORANDO PER IL FUTURO”

Una “febbre del sabato sera” per il Volley Tricolore dai grandi ai piccoli. Non sarà solamente il giorno in cui si scontreranno la Conad e la regina del campionato Vibo Valentia in un big match stupendo e tutto da vivere al PalaBigi, alle ore 20,30. Ma sarà anche il giorno della finale del campionato provinciale Under 15. Insomma un sabato da full immersion nella pallavolo.
Alle ore 16 infatti, sempre al palazzetto di via Guasco, come antipasto del match di serie A2, a scendere in campo per il titolo saranno la formazione under 15 del nostro Progetto Giovani del Volley Tricolore, allenata da Carlo Bonfatti, e la Pieve Volley. E sarà uno scontro tra amici, dato che quest’ultima fa parte proprio del Progetto Giovani nato nella scorsa primavera. Un eventuale successo quello dell’Under 15 che potrebbe bissare quello dell’Under 14 ottenuto due settimane fa.
E al terzo posto si sono classificati i Vigili del Fuoco Marconi, altra realtà che fa parte del sodalizio Progetto Giovani. Insomma, sarà come una grande festa in famiglia.

E tutte le squadre verranno premiate al termine della finale da Luca Cantagalli, coach della Conad e grande campione della storia della pallavolo italiana, oltre che dai vertici provinciali Fipav.
E alla fine ci sarà il “terzo tempo”, prendendo spunto dal rugby, un bellissimo momento con un rinfresco per tutti i ragazzi e i genitori delle tre squadre. Aspettando il big match delle 20,30 a cui tutte le squadre baby assisteranno dagli spalti.

«Una soddisfazione immensa – commenta Massimo Davoli, consigliere delegato al Progetto Giovani del Volley Tricolore – e per certi versi inaspettata. Stiamo andando oltre le più rosee aspettative. Tutte le squadre protagoniste del nostro Progetto sono arrivate nei primi tre posti. Speriamo di andare avanti così, anche l’anno prossimo. E vogliamo dire che siamo aperti anche ad altre realtà e società, a tutti colori che si volessero avvicinare a noi, non siamo chiusi. L’obiettivo è quello di far crescere questo sodalizio e di creare dei piccoli campioncini nello sport e nella vita».

Chi sarà combattuto per la finale è Maurizio Bertolini, voce della Pieve Volley per la quale è referente nel Progetto Giovani: «In campo non ci sta nessuno a perdere ovviamente, ma comunque finirà, sarà una grande festa. Facciamo parte della stessa famiglia e siamo orgogliosi di come sta andando questo primo anno. All’inizio, com’è normale che sia in tutte le nuove avventure, abbiamo trovato qualche difficoltà, ma ci siamo assestati pian piano e ora stiamo andando bene. E siamo sicuri che andrà sempre meglio».

Anche Stefano Ghidotti, referente per i Vigili del Fuoco, classificatisi terzi, nel Progetto Giovani, è soddisfatto di questo cammino: “Siamo molto contenti perché ci stiamo già togliendo qualche piccola soddisfazione. Questo penso debba essere un punto di partenza e non di arrivo. Stiamo già lavorando per l’anno prossimo e le cose se continuiamo così non possono fare altro che migliorare”.

Ufficio Stampa