SCOTT PIERCY E MARCUS FRASER IN VETTA
TERZO PHIL MICKELSON, 4° ADAM SCOTT, 8° JORDAN SPIETH

Due outsiders, Scott Piercy e l’australiano Marcus Fraser, si sono insediati in prima posizione con 66 (-6) colpi nel WGC Cadillac Championship  – dove non vi sono giocatori italiani – il primo dei quattro tornei annuali del World Golf Championships, il mini circuito le cui gare sono inserite in tutti i più importanti tour. Sul percorso del Trump National Doral (par 72), a Miami in Florida, si sono subito mossi alcuni dei giocatori più in vista, in un contesto nel quale vi sono praticamente quasi tutti i migliori: Phil MIckelson è al terzo posto con 67 (-5), e l’australiano Adam Scott, reduce dal successo nell’Honda Classic, al quarto con 68 (-4) insieme a Jason Dufner, Charley Hoffman e all’inglese Danny Willett.
All’ottavo con 69 (-3) Jordan Spieth, leader del world ranking, Bubba Watson, numero quattro,  e Jimmy Walker e all’11° con 70 (-2) Rickie Fowler, numero 5, Matt Kuchar, l’indiano Anirban Lahiri e il gallese Jamie Donaldson.
Subito dietro il nordirlandese Rory McIlroy, numero 3 mondiale, 16° con 71 (-1) alla pari con Zach Johnson e con lo svedese Henrik Stenson e solo al 28° posto con 72 (par) l’australiano Jason Day, numero 2, e Dustin Johnson, campione uscente.
Sono sopra par, e con un ritardo consistente, lo spagnolo Sergio Garcia e il sudafricano Charl Schwartzel, 37.i con 73 (+1),  il nordirlandese Graeme McDowell e il sudafricano Louis Oosthuizen, 43.i con 74 (+2), l’inglese Justin Rose, 48° con 75 (+3), e il tedesco Martin Kaymer, 56° con 76 (+4).
Scott Piercy, 38enne di Las Vegas con tre titoli nel tour, l’ultimo ottenuto lo scorso anno, ha infilato otto birdie contro due bogey e Marcus Fraser, anch’egli 38enne, nativo di Corowa, vincitore due settimane addietro del Maybank Championship Malaysia, terzo successo nell’European Tour suo circuito di competenza, si è disimpegnato con sette birdie e un bogey. Un po’ di tutto per Adam Scott (un eagle, cinque birdie e tre bogey) e per Rory McIlroy (cinque birdie, due bogey e un doppio bogey) e un po’ più regolare Jordan Spieth (cinque birdie e due bogey). Il montepremi è di ben 9.500.000 dollari con prima moneta di 1.620.000 dollari.
Il torneo su Sky – Il WGC Cadillac Championship va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti ai seguenti orari: sabato 5 marzo, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD); domenica 6, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e di Roberto Zappa

SUNSHINE LADIES TOUR:  ARRETRANO BERTINI E CUTURI – Elisabetta Bertini è scesa dal 12° al 19° posto con 147 colpi (72 75, +3) e Francesca Cuturi dal 14° al 27° con 150 (73 77, +6) nel Supersport Ladies Challenge, ottavo dei nove tornei in cui si articola il Sunshine Ladies Tour sudafricano, che si sta svolgendo all’Huddle Park Golf Club (par 72)  a Johannesburg.
Ha mantenuto il comando Bertine Strauss (133 – 64 69, -11), vincitrice del precedente Sun International Ladies Challenge, che ha portato da tre a quattro i colpi di vantaggio su Ashleigh Simon (137, -7) a un giro dal termine della gara. Al terzo posto la coreana Carrie Park (139, -5) è stata raggiunta da Melissa Eaton, occupano la quinta piazza con 140 (-4) Nicole Garcia, la norvegese Cecilie Lundgreen e la spagnola Maria Beautell e si trova all’ottava Stacy Bregman con 141 (-3).
Bertine Strauss ha girato in 69 (-3) colpi con tre birdie e non ha segnato bogey sulle prime 36 buche. Elisabetta Bertini di bogey ne ha incontrati cinque a fronte di due birdie per il 75 (+3) e Francesca Cuturi di colpi ne ha segnati 77 (+5) con un birdie e sei bogey. Il montepremi di 200.000 rand.

LPGA TOUR: DUE COREANE AL PROSCENIO NELL’HSBC WOMEN’S CHAMPIONS – Cambio della guardia in vetta all’HSBC Women’s Champions, dove si sono portate con 136 (-8) colpi  le coreane Ha Na Jang (70 66) e Mirim Lee (69 67). Il  torneo a invito del LPGA Tour, con la partecipazione di 63 giocatrici di cui nessuna italiana, si sta svolgendo sul tracciato del Serapong Course (par 72) al Sentosa Golf Club di Singapore.
E’ rimasta al terzo posto con 137 (-7) la norvegese Suzann Pettersen, agganciata dalla thailandese Pornanong Phatlum, è salita al quinto con 138 (-6) la cinese Shanshan Feng dove ha la compagnia di Gerina Piller e delle coreane Amy Yang e Sun-Ju Ahn. Al nono con 139 (-5) Paula Creamer e la taiwanese Candie Kung, al comando dopo un giro  insieme all’australiana Minjee Lee, ora 12ª con 140 (-4) alla pari con Stacy Lewis, con la coreana Na Yeon Choi e con la sudafricana Lee-Anne Pace.
Ha perso terreno la coreana Inbee Park, numero due mondiale e campionessa uscente, da terza a 20ª con 141 (-3), e sono ancora più distaccate la svedese Anna Nordqvist, 25ª con 142 (-2), Lexi Thompson, 31ª con 143 (-1), l’australiana Karrie Webb e la cinese Xi Yu Lin, 35.e con 144 (par), la neozelandese Lydia Ko, leader del Rolex ranking, 41ª con 145 (+1), e Michelle Wie, 48ª con 147 (+3).
Per Ha Na Jang 66 (-6) colpi con un eagle e quattro birdie, per Mirim Lee 67 (-5) con cinque birdie. Il montepremi è di 1.500.000 dollari.

INTERNAZIONALI DI SPAGNA: MIGLIOZZI, CEA E PALTRINIERI AI MATCH PLAY – Guido Migliozzi, Michele Cea ed Emilie Alba Paltrinieri sono approdati ai match play nel Campionati Internazionali di Spagna.
Nello Spanish International Amateur Championship “Copa S.M. El Rey”, al Real Club de Golf de Sevilla (par 72) a Siviglia, la qualificazione su 36 buche medal è stata vinta dal gallese Owen Edwards con 138 colpi (66 72, -6) davanti al francese Ugo Coussaud (139, -5). Terzo score di 140 (-4) per il transalpino Romain Langasque e per Migliozzi (71 69), che ha avuto il numero quattro nel tabellone. Quindi con 141 (-3) l’irlandese Colm Campbell e lo spagnolo Mario Galiano e al settimo posto con 142 (72 68, -2) Michele Cea.
Non sono entrati tra i trentadue concorrenti ammessi alla seconda fase Jacopo Vecchi Fossa, 34° con 148 (75 73, +4) e out per un colpo, Giacomo Fortini, 69° con 151 (75 76, +7), Andrea Saracino, 76° con 152 (77 75, +8), Gianluca Bolla (79 76) e Luca Cianchetti (77 78), 93.i con 155 (+11), e Gianmaria Rean Trinchero, 102° con 157 (81 76, +13). Nel primo turno a eliminazione diretta Guido Migliozzi affronterà l’austriaco Markus Maukner e Michel Cea se la vedrà con l’irlandese Dermot McElroy.
Nel Trofeo delle Nazioni successo con 279 colpi (146 133, -9) di Francia A (Romain Langasque, Ugo Coussaud, Grégoire Schoeb), che ha preceduto Galles A e Spagna A (285, -3), Austria A e Inghilterra A (287, -1). Al sesto posto con 288 (146 142, par) Italia A (Migliozzi, Saracino, Vecchi Fossa) e all’ottavo con 293 (148 145, +5) Italia B (Cea, Cianchetti, Fortini). Accompagna il team l’allenatore Gianluca Baruffaldi.
Nello Spanish International Ladies Amateur Championship “Copa S.M. La Reina”, sul tracciato del Golf Club Escorpion (par 72), a Bétera nei pressi di Valencia, Emilie Alba Paltrinieri (151 – 76 75, +7) ha conquistato il 32° posto sul tabellone dopo uno spareggio tra undici concorrenti, di cui sette sono rimaste fuori. Si è imposta con 142 colpi (72 70, -2) Maria Parra seguita con 143 (-1) dalla tedesca Esther Henseleit, dalla francese Mathilda Cappeliez e dall’iberica Ana Pelaez e con 144 (par) dalla transalpina Pauline Roussin-Bouchard, dall’olandese Roos Haarman e dalla slovena Ana Belac.
Non hanno superato il taglio Lucrezia Colombotto Rosso, 46ª con 153 (82 71, +9), Carlotta Ricolfi, 58ª con 156 (78 78, +12) e Carolina Caminoli, 91ª con 163 (82 81, +9). Per la Paltrinieri primo impegno nei match play con Maria Parra.
Nel Trofeo delle Nazioni hanno dominato le spagnole con la squadra A (Maria Parra, Luna Sobron, Silvia Bañon) in prima posizione con 287 (146 141, -1) e il team B in seconda con 288 (par). In terza Olanda A (290, +2), in quarta Svezia A (291, +3), in quinta Francia A (292 (-4) e in nona con 300 (154 146, +12) l’Italia (Colombotto Rosso, Ricolfi, Paltrinieri). Accompagna le azzurre l’allenatore Luigi Zappa.