Yaka Volley SU 3 – Crazy Volley Rozzano 0 

Parziali set: 25-17, 25-20, 25-19

Yaka Volley : Regattieri 5, Somaini 6, Aliverti 6, Calò 6, Caletti 10, Bollini 10, Abou Zeid (L), Roncoroni (K), Raimondi  – Allenatori: Alessandro Mattiroli – Paolo Castiglioni

Il match contro il Crazy Volley vede in campo gli ospiti al gran completo pronti a consolidare la loro posizione in classifica, e lo Yaka Under 16 invece che deve fare i contri troppo assenze tra cui spicca quella di Lele Daverio e quindi gli Yakini si presentanoal match con solo 2 riserve . Ma lo Yaka si sa ci ha abituato alle sorprese e questa sera i giovanissimi yakini hanno portato il “DAVIDE” Yaka alla vittoria contro il “GOLIA” “Crazy Volley” dettando legge con una prestazione FANTASTICA e vincendo per 3 a 0 contro una formazione ben più quotata. Ora lo Yaka si è portato a ridosso della zona promozione a soli 6 punti dalla terza. Per capire quanto fosse sopra le righe la prestazione di questa sera bisognava vedere le facce in panchina di Coach Mattiroli , di Paolo Castiglioni e del dige accompagnatore Antonio Lisca…letteralmente ammutoliti dalla bellissima prova di questo gruppo che continua a crescere. Oltretutto grandissima prova a muro degli Yakini , questa sera ben 12 di squadra , non male per una squadra che ha la maggior parte dei giocatori sotto 1 metro e 85…..

Mattiroli parte col sestetto con Regattieri in palleggio Somaini opposto , Aliverti  e Calò centrali e Raimondi Bollini schiacciatori con Abou Zeid libero .

Il primo set vede le 2 squadre giocare in equilibrio fino al 5-5 , poi Caletti e Regattieri lanciano il primo vantaggio 8-5 con Rozzano che lotta e pareggi a 9 , Bollini e Calò dai 9 metri per il nuovo vantaggio 11-9 e Aliverti buca il parquet per il 14-11 con Somaini che a muro questa sera è invalicabile (19-15) e Regattoeri anche lui a muro firma il 20-15 , Capitan Roncoroni tira per l’ace del 22-16 con rigattieri e Bollini che lanciano i titoli di coda per la vittoria del set 25-17

Il secondo set vede ancora un inizio in equilibrio con un gioco punto a punto fino al 6-6 , poi Aliverti tira l’ace del 7-6 e Caletti gioca di forza per l’8-6 , lo Yaka tiene il vantaggio fino al 10-8, poi arriva la rezione degli ospiti che si portano avanti 11-14 , gli yakini non tremano , Caletti accorcia (15-16) e Aliverti sale in cattedra per il pareggio a 18 e da qui parte il monologo malnatese: Caletti scava il parquet e recupera una palla che Bollini deforma ai piedi degli avversari 20-19 e poi si aggiudica il 21 con un ace e da qui in poi è una veloce sinfonia di cannonate con lo Yaka che chiude il set 25-19.

Il terzo set potrebbe essere pericoloso per i giovani yakini che però stanno maturando e tornano in campo determinati a far bene la dimostrazione è la pronta reazione allo svantaggio iniziale grazie ad una difesa attenta con un Abou Zeid mobile e reattivo, ottimo regista delle retrovie. Lo 0-2 iniziale non spaventa i ragazzi di Mattiroli, Bollini risponde e accorcia 1-2 Caletti pareggia 4-4 e Somaini si ripresenta con la sua arma migliore, il muro, e firma il 6-4. Da qui in avanti Yaka tiene sempre il vantaggio e Caletti, Somaini e Calò (muro) scrivono sul tabellone l’11-8 , Abou Zeid si fa notare con una ricezione perfetta e per Regattieri non è fin troppo facile mandare a punto Calò dal centro e lo stesso Calò si esalta per l’ace del 16-11e Somaini fa scuola in attacco per il 18-14 , ancora il muro protagonista questa sera per il 22-16 firmato Calò , ormai c’è tempo solo per una piccola reazione degli ospiti (22-19), prima che Regattieri porti il giovane DAVIDE a sconfiggere GOLIA , suoi i 2 finali che chiudono il set 25-20.

Coach Mattiroli è una maschera di felicità a fine partita: “non ho parole solo emozioni da condividere coi miei ragazzi che questa sera sono stai perfetti in tutto Tenacia, tecnica, collaborazione, spirito di sacrificio, queste sono le doti che questa sera i miei ragazzi hanno messo in campo contro una compagine esperta come il Crazy di Milano. Considerate le assenze, all’inizio non avrei scommesso per una nostra vittoria ma sia io che Castiglioni siamo contentissimi di essere stati smentiti. Un plauso a tutti i ragazzi.”

Coach di questa giovane squadra Alessandro Mattiroli, commenta così a fine gara: “grande prestazione di tutti a livello tecnico e agonistico, abbiamo guadagnato questa vittoria soprattutto grazie alla nostra panchina che si è trovata pronta ad intervenire dando energia nei momenti critici della gara. Daverio sopra a tutti coi suoi 25 punti e Regattieri superlativo in regia ha smistato palloni con grande intelligenza tattica”

Ufficio Stampa