Il martello marchigiano non intende commettere passi falsi con Civita Castellana
Una battuta d’arresto in casa della capolista Tonno Callipo non deve scoraggia un gruppo giovanissimo che sta lottando alla pari con squadre di ottima caratura. Il 3-1 incassato a Vibo Valentia dal Volley Potentino brucia ancora, non appena si riflette sulla chance di allungare la partita nel quarto set con arrivo delle due squadre appaiate sul 18-18. La maggior esperienza dei padroni di casa ha giocato un ruolo rilevante nei momenti decisivi. Anche senza l’infortunato Federico Moretti, che nelle prossime ore tornerà ad allenarsi con continutà, i biancazzurri si sono fatti apprezzare nelle conclusioni grazie anche al talento degli atleti alternati da coach Gianluca Graziosi con il cambio Under: Mirco Cristofaletti e Marco Pierotti. Quest’ultimo, in veste di jolly per via della sua tecnica e della duttilità, si è rivelato uno degli ultimi baluardi a crollare nella maratona con la corazzata calabrese degli ex biancazzurri Riccardo Pinelli e Cristian Casoli. Al momento il Volley Potentino è quarto in classifica a un punto da Civita Castellana e con una lunghezza di vantaggio su Tuscania.
Schiacciatore Marco Pierotti:
“Credevamo tutti nell’impresa, ma non siamo stati irresistibili nella fase break e nel cambio palla. Eravamo costretti a giocare palla alta. I loro attaccanti erano micidiali. I padroni di casa hanno giocato meglio di noi. Qui continuo a fare esperienza e vengo inserito con la modalità del cambio Under. Anche quando sono chiamato in causa per un singolo pallone mi impegno sempre al massimo e così i miei compagni. Con Civita Castellana domenica prossima sarà fondamentale vincere, in quanto disputeremo una sorta di spareggio per il terzo posto in classifica. Abbiamo già perso al PalaPrincipi con la Globo Scarabeo, ma è d’obbligo fare del proprio meglio per evitare altri scivoloni in classifica che significherebbero posizioni perse”.

Ufficio stampa Volley Potentino
Michele Campagnoli